UDS

L'UDS DI ALVARO CAPELLI.

 

Indipendente

 

In occasione dell'elezioni del nuovo presidente della repubblica l'u.d.s esprime la propria volontà, per il bene di tutto il nostro popolo.
Il nuovo eletto non dovrà appartenere a partiti politici.
Le radici di appartenenza, devono essere italiane, e un difensore esclusivo di tutto il popolo italiano.
Per la babele di intenti che predominano nel nostro paese, dovrà rimanere fedele agli impegni presi che lo legono al nostro popolo.
Siamo una cosidetta unione europea ma è ben lungi dalla realtà ogni stato dell'unione cammina per conto proprio, e l'unione europea tende allo sgretolamento.
Il nuovo presidente italiano dovrà battersi in questa unione europea, al fine di fare di questa disastrata unione, un grande paese,forte e benestante: LA FEDERAZIONE DEGLI STATI UNITI EUROPEI.

Basta con le parole, noi vogliamo fatti concreti per realizzare il bene di tutti i nostri popoli!!!.


Faenza 08\01\2015

 

È per una federazione presidenziale italiana, democratica e laica. Appartenente a una grande federazione degli stati uniti europei


Questa è la vostra unione europea: 28 stati che si fanno la concorrenza fra di loro, e dove regna la più vergognosa disgregazione.
L'U.D.S. Non ci sta con un branco di incapaci di chiacchieroni e imbroglioni.
Solo il programma dell'U.D.S. Sa mettere ordine nella libertà in questo dannato paese e, creando per i nostri popoli e per le generazioni future un costante benessere per tutti.
Cittadini di ogni età e condizione sociale, l'avvenire pieno di prosperità che l'U.D.S. Ha ideato è nelle vostre mani, tenetelo ben stretto per il vostro esclusivo interesse!!!

Per l'U.D.S. Capelli Alvaro
Via Ponchielli 4 48018 Faenza.
Tel:0546661136
Faenza 15\01\2014

Basta con la vergogna della legge elettorale!!!

Non posso tacere: se anche non amo i politicanti chiacchieroni e le loro cicalate, non posso astenermi di mettere in chiaro con semplicità quello che il popolo italiano desidera da sempre: benessere per tutti, e garanzia di quella libertà che non danneggia il prossimo, che solo il mio programma orientato verso il futuro, può assicurare perché anche realizzabile con immediatezza non avendo legami con partiti politici camminerò per la diretta via, senza sottomettermi a quella masnada di furbacchioni che manovrano da dietro le quinte il potere in modo vergognoso.
La legge elettorale che i partiti hanno già redatto a proprio modo, e si spera che sia la volta buona che sarà votata. Ma con quale criterio e ideata? Vantaggiosa per il popolo, o come sempre per i loro interessi personali. Figuriamoci, a votarla sono parlamentari senatori e caporioni di partito.
Io sono sconvolto, in pena, perché corre voce che la legge elettorale cambierà di poco e, tutto rimarrà come prima. Italiani questo non e il momento di rimanere in disparte, bisogna essere uniti per diffondere la nostra causa. La legge elettorale deve garantire che tutto il popolo sia rappresentato in un parlamento molto ridotto (non più di 400 parlamentari) per essere chiari con chi finge di non capire: tutti i voti eseguiti dalla Sicilia al Brennero vanno convogliati su ogni partito scelto, e validi per essere eletto il parlamentare. Anche un solo eletto di qualsiasi partito deve essere ammesso in parlamento con uguali diritti.
Italiani solo un presidenzialismo retto dal popolo solleverà dal fango il nostro amato paese. Allora coraggio, per dare al nostro popolo un presidente eletto da noi tutti. Così noi vogliamo la nostra bella e grande ITALIA!!!!
Non dimentichiamo che fra qualche mese abbiamo le elezioni europee: è molto importante che noi tutti che l'Europa diventi una federazione democratica e presidenziale.

Capelli Alvaro
Via Ponchielli 4 48018 Faenza.
Tel:0546661136
Faenza 15\01\2014

NON CHIACCHIERE MA FATTI CONCRETI!


Quante storie per la legge elettorale L'U.D.S. indipendente, a mio nome e sempre stata di questa opinione: tutti gli italiani devono essere rappresentati nel parlamento, unico, e siano italiani radicati nelle vecchie generazioni. il voto eseguito in ogni parte di Italia va convogliato su ogni partito scelto e, valido per essere eletti i parlamentari. Niente regali al partito vincente e niente condizioni numerica. Anche un solo eletto di qualsiasi partito deve essere ammesso in un parlamento unico, in un Italia presidenziale, con presidente eletto dal popolo. nel tuo interesse seguimi anche nel parlamento europeo, perché assieme ci batteremo decisamente affinché l'Italia non rimanga il fanalino di coda dell'Europa e un paese senza futuro. L'unione europea e rappresentata da stati a direzione repubblicana, monarchica e presidenziale, perciò l'Europa e per natura una federazione. Il destino ce la consegnata su un piatto di argento, io direi d’oro: ogni stato dovrà avere le proprie leggi ma retti tutti da una costituzione comune. Anche tu devi essere con l'U.D.S indipendente con me affinché si avveri il grande sogno che ci illumina da tempo per una grande federazione europea: realizzata sarà meravigliosa, ricca per tutti i suoi cittadini e potente. non lasciamoci più ingannare da gente senza stima, dai chiacchieroni di qualsiasi tendenza politica, da coloro che ci hanno imposto per l'interesse di pochi questa vergognosa crisi senza fine, se lasciamo il potere politico-economico nelle loro mani. Pensaci molto bene, la vergogna politica-economica in particolare in Italia deve cessare, e solo l'U.D.S. saprà risolvere tutto con rapidità anche perché non ha legami con nessuna parte politica, e il suo programma sarà l'unico. Uniamoci numerosi senza timore per mettere ordine nella libertà in questa disastrata Italia, e per affrontare queste elezioni, in nome della grande vittoria del popolo italiano e dell'Europa intera.

L'UDS DI ALVARO CAPELLI. È per una federazione presidenziale italiana, democratica e laica. Appartenente a una grande federazione degli stati uniti europei Da più di 20 anni a nome dell'u.d.s. Indipendente e non organizzato in partito e, nessun 'altro è autorizzato a rappresentarlo. Ho invitato il popolo italiano a votare scheda bianca o nulla, per una infinità di motivi: innanzi tutto perché i partiti politici si sono impossessati del denaro pubblico: il denaro delle nostre tasse, per farsi la loro propaganda e per i loro esagerati stipendi, e per tutto quello che non è ancora emerso. Ma tutti sappiamo del danno arrecato al paese e a noi tutti. Anche per queste elezioni si va a votare col vecchio sistema: con la stessa legge e, non sarà possibile ridurre il costo della politica e dare un taglio alla spesa pubblica. Se anche saranno costretti a votare una legge per cambiare sistema, andrà in vigore chi sa quando. Una piccola parte del mio programma lo voglio mettere qui in evidenza, e altro lo potrai leggere su questo sito. La casa è per me sacra e la prima casa, non deve essere soggetta a tassazione. La seconda casa va tassata secondo la classificazione e l'ampiezza, ma inferiore alle case che uno possiede in più. Per tutte le abitazioni va evidenziato per i comuni e il catasto, solo l'esterno dell'edificio, i muri portanti e i servizi igienici. Mentre per i muri divisori è facoltà del proprietario la loro disposizione o eliminazione senza chiedere permessi. Chi vincerà queste elezioni non governerà per molto tempo e avremo fra breve tempo altre elezioni, e io non rimarrò indifferente. Se il popolo italiano sarà con l'u.d.s. Si ridurrà la spesa pubblica, iniziando dagli organi del potere: i comuni inferiore a 15.000 abitanti vanno uniti ai comuni vicini. Le provincie non hanno più ragione di esistere. Le regioni vanno unite in tre maxi regioni: amministrazione del nord, amministrazione del centro, amministrazione del sud e federate fra di loro; e il potere nazionale a Roma. Abbiamo un migliaio fra senatori e deputati, noi li ridurremo a un numero inferiore alle 400 unità. Organizzando in questa maniera gli organi del potere, risparmieremo una montagna di EURO, che rimarranno nelle tasche dei cittadini: perciò meno tasse e più sicurezza nel futuro per il cittadino. Si vuole fare credere che lo straniero porta benessere in Italia (ma si spendono tanti miliardi per loro) e che è l'ora di dare la cittadinanza italiana a tutti, anche perchè molti sono nati in Italia. L'u.d.s. vuole unire tutti i paesi europei in una grande federazione di stati uniti. Molti appartenenti a questi stati non ancora associati lavorano in Italia e, vogliamo guardarli di buon occhio se si comporteranno in modo rispettoso. Per gli afro-asiatici c'è un grosso interrogativo da sbrogliare: i cinesi sono numerosi in Italia: aprono negozi, aziende, bancarelle e altro e lavorano di giorno e di notte senza tregua, per vendere a basso prezzo. Intervistati per televisione hanno dichiarato che non assumeranno mai ITALIANI nel loro lavoro, perché vogliono rispettare la legge italiana, cioè l'orario di lavoro e il sindacato e, che assumeranno solo personale cinese. In tanti settori produttivi, per sleale concorrenza e penetrazione strisciante hanno fatto fallire o fatto chiudere decine e decine di migliaia di aziende e, quelle rimaste in piedi hanno ridotto dell'80% la loro produzione. Ma a loro non interessa la cittadinanza fa solo comodo: nel loro paese questa legge non esiste. Mentre gli altri coprono molti lavori che potrebbero fare gli italiani. Causa l'indifferenza dei politicanti e l'appoggio di tanti, per interessi ben saputi fanno i loro sporchi comodi. In Italia sono circa 6.000.000 gli stranieri, e tutti venuti clandestinamente, perché non si è protetto le nostre frontiere. Bastava che le nostre ambasciate, consolati e rappresentanze italiane in quei paesi avessero informato quei popoli che in Italia non c'era spazio per un lavoro e che non era il paese del ben godi e, che solo quelli richiesti per ragioni di lavoro potevano raggiungere legalmente l'Italia, ma nemmeno questo è stato fatto. Non solo: abbiamo milioni di islamici in Italia i quali dichiarano con cattiveria, anche quelli nati in Italia, che loro se ne fregano del potere italiano. Sostengono di avere l'islam in cuore e combattono con tutti i mezzi possibili, affinché l'Italia sia islamizzata, io posso assicurarvi di questo perché sono una vittima anche di questi feroci islamici. Iniziò nel 1994 perché scrissi nel mio libro l'alba di un nuovo giorno, a pagina 115: ho avversato Saddam Hussein, se non fosse stato combattuto, col tempo avrebbe invaso anche l'Italia, si intende anche con l'aiuto di italiani . Per le minacce ricevute, ho scritto sul mio giornale murale no alle moschee, non solo per difendere la mia libertà e quella del nostro popolo, ma perché nei paesi islamici non si accettano altre religioni, chiese o luoghi di culto. Vicino a casa mia c'è la scuola media Raffaele Bendandi, gli islamici di questa scuola e di altre scuole e con la collaborazione di italiani che non accettano la mia politica, tutti inferiori ai 18 anni mi hanno dato battaglia, dico tutti i giorni per anni, e io non potevo intervenire perché minorenni, i mandatari sono i loro genitori e politici italiani. Non elenco tutto quello che mi hanno fatto e detto perché occorre un foglio intero. Io credo chi ama il nostro paese e il nostro popolo, e quella, libertà che non danneggia il popolo, possa accettare che agli stranieri sia concessa la cittadinanza italiana. Gli stranieri che nascono in Italia vanno registrati ai loro consolati o rappresentanze in Italia. Affinché sappiano agire secondo la legge italiana. Io amo la democrazia e la libertà politica e religiosa e sono per carattere rispettoso, ma esigo rispetto anche per me: ma non falsità e provocazione continua, e basta con le minacce!!. Abbiamo in Italia una carenza di nascite, e con giusta ragione, perché allevare un figlio costa molto denaro e con questa crisi le coppie ci pensano mille volte prima di mettere al mondo un figlio. Il popolo italiano ha bisogno di rinnovarsi e di crescere. Io sono per la famiglia e che sia prolifica. Se il programma dell'u.d.s trionferà si darà per i figli che nasceranno o già nati un aiuto concreto fino ai 18 anni di età. L'u.d.s. è per intensificare la ricerca scientifica in tutte le direzioni. L'u.d.s. è per il rinnovamento della scuola e per dare anche per i nostri giovani quella educazione che consiste di avere rispetto verso il prossimo e, per le cose. Molte cose con l'u.d.s. Cambieranno nel paese. Italiani dovete avere fiducia in me perché ho sempre lottato per quella libertà che non danneggia il prossimo, e perché il nostro popolo possa vivere da benestante. Ho subito serie minacce e vergognose calunnie e osato contro di me tanta falsità e provocazione, per tentare di allontanare da me i miei simpatizzanti, e perché non faccia più nessun tipo di propaganda. Perché io sono l'unico non compromesso dalla politica e senza colpe, e il mio passato e presente, è pieno di onorabilità che nessuno può nemmeno scalfire. Ho fatto propaganda con forza di volontà senza piegarmi alle minacce e pagando coi miei risparmi. Non lasciatevi ingannare dai cacciatori di voti e dai falsari di ogni stirpe. Votate con me scheda bianca o nulla, per cambiare assieme questa disperata Italia trascinata sull'orlo dell'abisso da questa schiera di politicanti, che noi tutti conosciamo. Il destino del nostro paese e nelle nostre mani, FACCIAMONE DONO. FRA I DUE LITIGANTI (PD. E PDL) TRIONFA GRILLO. MENTRE L'U.D.S. È RIMASTO INDIFFERENTE A QUESTA DISPUTA, PER CONVINZIONE, PREFERENDO INVITARE A VOTARE SCHEDA BIANCA O NULLA. L'U.D.S. È DALLA PARTE DELLA REGIONE E, DELLA VERITà, E SI BATTE ESCLUSIVAMENTE PER REALIZZARE UN PROGRAMMA, IL SOLO CHE PUò SALVARE L'ITALIADALLA CATASTROFE E PER DARE A TUTTO ILNOSTRO POPOLO UN SICURO AVVENIRE DI TRANQUILLITà E BENESSERE. PER COLPA DI TUTTI COLORO CHE HANNO GOVERNATO, L'ITALIA STA CROLLANDO SOTTO IL PESO DELLA VERGOGNA ECONOMICA, REGALATOCI DA QUESTI POLITICANTI CHE HANNO PENSATO SOLO A SE STESSI, USANDO IL DENARO DELLE NOSTRE TASSE PER LA LORO PROPAGANDA E I LORO FAVOLOSI STIPENDI, LASCIANDO ANDARE IL PAESE ALLA DERIVA. SVEGLIATI POPOLO L'U.D.S è IL TUO AVVENIRE!!!

LE ELEZIONI PER IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, O DELLA VERGOGNA NAZIONALE, HA RAGGIUNTO IL SUO SCOPO, TENTANDO LA SALVEZZA CON FURBERIA. FORTUNATAMENTE L'U.D.S. INDIPENDENTE E PRESIDENZIALISTA DA SEMPRE, SA INDICARE LA GIUSTA VIA DA INTRAPRENDERE: IL SOLO CHE PUO SALVARE IL NOSTRO GRANDE E AMATO PAESE DALLA ROVINA, CHE TUTTI QUESTI GOVERNANTI SONO RESPONSABILI, E CHE NOI TUTTI CONOSCIAMO, SENZA FARE NOMI. L'U.D.S. FORTE DEL 33% DI CITTADINI ARRABBIATI, CHE NON HANNO NEMMENO VOLUTO PRESENTARSI ALLE URNE (INCLUSO IL NOSTRO 1.260.000 DI VOTI SCHEDE BIANCHE O NULLE) E' GARANTE DI UN FUTURO PIENO DI CERTEZZE PER TUTTI. BASTA CON I PAROLAI E, TUTTI I LORO AGGREGATI. ANDIAMO ALLE URNE AFINCHE' IL NOSTRO POPOLO POSSA ELEGGERE DIRETTAMENTE IL PROPRIO PRESIDENTE, NON CAPO, GARANTE DI DEMOCRAZIA E, CAPACE DI RISOLVERE CON IMMEDIATEZZA GLI INFINITI PROBLEMI DI TUTTO IL NOSTRO POPOLO, COL SUO PROGRAMMA. DA CONSIDERARE CHE SONO MOLTI I MILIONI DI VOTANTI DECISI DI ABBANDONARE I VECCHI PADRONI, PER NON ESSERE PIU INGANNATI DA QUESTI, CHE HANNO PENSATO SOLO A SE STESSI: PER DENARO E LA POLTRONA DEL POTERE. FAENZA 22\04\2013

LE ELEZIONI PER IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, O DELLA VERGOGNA NAZIONALE, HA RAGGIUNTO IL SUO SCOPO, TENTANDO LA SALVEZZA CON FURBERIA.
FORTUNATAMENTE L'U.D.S. INDIPENDENTE E PRESIDENZIALISTA DA SEMPRE, SA INDICARE LA GIUSTA VIA DA INTRAPRENDERE: IL SOLO CHE PUO SALVARE IL NOSTRO GRANDE E AMATO PAESE DALLA ROVINA, CHE TUTTI QUESTI GOVERNANTI SONO RESPONSABILI, E CHE NOI TUTTI CONOSCIAMO, SENZA FARE NOMI.

L'U.D.S. FORTE DEL 33% DI CITTADINI ARRABBIATI, CHE NON HANNO NEMMENO VOLUTO PRESENTARSI ALLE URNE (INCLUSO IL NOSTRO 1.260.000 DI VOTI SCHEDE BIANCHE O NULLE) E' GARANTE DI UN FUTURO PIENO DI CERTEZZE PER TUTTI.

BASTA CON I PAROLAI E TUTTI I LORO AGGREGATI.

ANDIAMO ALLE URNE AFFINCHE' IL NOSTRO POPOLO POSSA ELEGGERE DIRETTAMENTE IL PROPRIO PRESIDENTE, NON CAPO, GARANTE DI DEMOCRAZIA E, CAPACE DI RISOLVERE CON IMMEDIATEZZA GLI INFINITI PROBLEMI DI TUTTO IL NOSTRO POPOLO, COL SUO PROGRAMMA.

DA CONSIDERARE CHE SONO MOLTI I MILIONI DI VOTANTI DECISI DI ABBANDONARE I VECCHI PADRONI, PER NON ESSERE PIU INGANNATI DA QUESTI, CHE HANNO PENSATO SOLO A SE STESSI: PER DENARO E LA POLTRONA DEL POTERE.

FAENZA 22\04\2013





Da più di 20 anni a nome dell'u.d.s. Indipendente e non organizzato in partito e, nessun 'altro è autorizzato a rappresentarlo. Ho invitato il popolo italiano a votare scheda bianca o nulla, per una infinità di motivi: innanzi tutto perchè i partiti politici si sono impossessati del denaro pubblico: il denaro delle nostre tasse, per farsi la loro propaganda e per i loro esagerati stipendi, e per tutto quello che non è ancora emerso. Ma tutti sappiamo del danno arrecato al paese e a noi tutti.

Anche per queste elezioni si va a votare col vecchio sistema: con la stessa legge e, non sarà possibile ridurre il costo della politica e dare un taglio alla spesa pubblica. Se anche saranno costretti a votare una legge per cambiare sistema, andrà in vigore chi sa quando.
Una piccola parte del mio programma lo voglio mettere qui in evidenza, e altro lo potrai leggere su questo sito.

La casa è per me sacra e la prima casa, non deve essere soggetta a tassazione. La seconda casa va tassata seco ndo la classificazione e l'ampiezza, ma inferiore alle case che uno possiede in più. Per tutte le abitazioni va evidenziato per i comuni e il catasto, solo l'esterno dell'edificio, i muri portanti e i servizi igienici. Mentre per i muri divisori è facoltà del proprietario la loro disposizione o eliminazione senza chiedere permessi.

Chi vincerà queste elezioni non governerà per molto tempo e avremo fra breve tempo altre elezioni, e io non rimarrò indifferente.
Se il popolo italiano sarà con l'u.d.s. Si ridurrà la spesa pubblica, iniziando dagli organi del potere: i comuni inferiore a 15.000 abitanti vanno uniti ai comuni vicini. Le provincie non hanno più ragione di esistere.

Le regioni vanno unite in tre maxi regioni: amministrazione del nord, amministrazione del centro, amministrazione del sud e federate fra di loro; e il potere nazionale a Roma. Abbiamo un migliaio fra senatori e deputati, noi li ridurremo a un numero inferiore alle 400 unità.

Organizzando in questa maniera gli organi del potere, risparmieremo una montagna di EURO, che rimarranno nelle tasche dei cittadini: perciò meno tasse e più sicurezza nel futuro per il cittadino.

Si vuole fare credere che lo straniero porta benessere in Italia (ma si spendono tanti miliardi per loro) e che è l'ora di dare la cittadinanza italiana a tutti, anche perchè molti sono nati in Italia. L'u.d.s. vuole unire tutti i paesi europei in una grande federazione di stati uniti. Molti appartenenti a questi stati non ancora associati lavorano in Italia e, vogliamo guardarli di buon occhio se si comporteranno in modo rispettoso.

Per gli afro-asiatici c'è un grosso interrogativo da sbrogliare: i cinesi sono numerosi in Italia: aprono negozi, aziende, bancarelle e altro e lavorano di giorno e di notte senza tregua, per vendere a basso prezzo.

Intervistati per televisione hanno dichiarato che non assumeranno mai ITALIANI nel loro lavoro, perchè vogliono rispettare la legge italiana, cioè l'orario di lavoro e il sindacato e, che assumeranno solo personale cinese. In tanti settori produttivi, per sleale concorrenza e penetrazione strisciante hanno fatto fallire o fatto chiudere decine e decine di migliaia di aziende e, quelle rimaste in piedi hanno ridotto dell'80% la loro produzione. Ma a loro non interessa la cittadinanza fa solo comodo: nel loro paese questa legge non esiste. Mentre gli altri coprono molti lavori che potrebbero fare gli italiani. Causa l'indifferenza dei politicanti e l'appoggio di tanti, per interessi ben saputi fanno i loro sporchi comodi. In Italia sono circa 6.000.000 gli stranieri, e tutti venuti clandestinamente, perchè non si è protetto le nostre frontiere. Bastava che le nostre ambasciate, consolati e rappresentanze italiane in quei paesi avessero informato quei popoli che in Italia non c'era spazio per un lavoro e che non era il paese del ben godi e, che solo quelli richiesti per ragioni di lavoro potevano raggiungere legalmente l'Italia, ma nemmeno questo è stato fatto.

Non solo: abbiamo milioni di islamici in Italia i quali dichiarano con cattiveria, anche quelli nati in Italia, che loro se ne fregano del potere italiano. Sostengono di avere l'islam in cuore e combattono con tutti i mezzi possibili, affinchè l'Italia sia islamizzata, io posso assicurarvi di questo perchè sono una vittima anche di questi feroci islamici. Iniziò nel 1994 perchè scrissi nel mio libro l'alba di un nuovo giorno, a pagina 115: ho avversato Saddam Hussein, se non fosse stato combattuto, col tempo avrebbe invaso anche l'Italia, si intende anche con l'aiuto di italiani . Per le minacce ricevute, ho scritto sul mio giornale murale no alle moschee, non solo per difendere la mia libertà e quella del nostro popolo, ma perchè nei paesi islamici non si accettano altre religioni, chiese o luogh i di culto.

Vicino a casa mia c'è la scuola media Raffaele Bendandi, gli islamici di questa scuola e di altre scuole e con la collaborazione di italiani che non accettano la mia politica, tutti inferiori ai 18 anni mi hanno dato battaglia, dico tutti i giorni per anni, e io non potevo intervenire perchè minorenni, i mandatari sono i loro genitori e politici italiani. Non elenco tutto quello che mi hanno fatto e detto perchè occorre un foglio intero .Io credo chi ama il nostro paese e il nostro popolo, e quella, libertà che non danneggia il popolo, possa accettare che agli stranieri sia concessa la cittadinanza italiana. Gli stranieri che nascono in Italia vanno registrati ai loro consolati o rappresentanze in Italia.

Affinchè sappiano agire secondo la legge italiana. Io amo la democrazia e la libertà politica e religiosa e sono per carattere rispettoso, ma esigo rispetto anche per me: ma non falsità e provocazione continua, e basta con le minacce!!

Abbiamo in Italia una carenza di nascite,e con giusta ragione, perchè allevare un figlio costa molto denaro e con questa crisi le coppie ci pensano mille volte prima di mettere al mondo un figlio.
Il popolo italiano ha bisogno di rinnovarsi e di crescere.
Io sono per la famiglia e che sia prolifica.

Se il programma dell'u.d.s trionferà si darà per i figli che nasceranno o già nati un aiuto concreto fino ai 18 anni di età. L'u.d.s. è per intensificare la ricerca scientifica in tutte le direzioni. L'u.d.s. è per il rinnovamento della scuola e per dare anche per i nostri giovani quella educazione che consiste di avere rispetto verso il prossimo e, per le cose.

Molte cose con l'u.d.s. Cambieranno nel paese.
Italiani dovete avere fiducia in me perchè ho sempre lottato per quella libertà che non danneggia il prossimo ,e perchè il nostro popolo possa vivere da benestante. Ho subito serie minacce e vergognose calunnie e osato contro di me tanta falsità e provocazione, per tentare di allontanare da me i miei simpatizzanti, e perchè non faccia più nessun tipo di propaganda.

Perchè io sono l'unico non compromesso dalla politica e senza colpe, e il mio passato e presente, è pieno di onorabilità che nessuno può nemmeno scalfire.
Ho fatto propaganda con forza di volontà senza piegarmi alle minacce e pagando coi miei risparmi. Non lasciatevi ingannare dai cacciatori di voti e dai falsari di ogni stirpe. Votate con me scheda bianca o nulla, per cambiare assieme questa disperata Italia trascinata sull'orlo dell'abisso da questa schiera di politicanti, che noi tutti conosciamo. Il destino del nostro paese e nelle nostre mani, FACCIAMONE DONO

FRA I DUE LITIGANTI (PD. E PDL) TRIONFA GRILLO.
MENTRE L'U.D.S. È RIMASTO INDIFFERENTE A QUESTA DISPUTA, PER CONVINZIONE, PREFERENDO INVITARE A VOTARE SCHEDA BIANCA O NULLA.
L'U.D.S. È DALLA PARTE DELLA REGIONE E, DELLA VERITà, E SI BATTE ESCLUSIVAMENTE PER REALIZZARE UN PROGRAMMA, IL SOLO CHE PUò SALVARE L'ITALIADALLA CATASTROFE E PER DARE A TUTTO ILNOSTRO POPOLO UN SICURO AVVENIRE DI TRANQUILLITà E BENESSERE.
PER COLPA DI TUTTI COLORO CHE HANNO GOVERNATO, L'ITALIA STA CROLLANDO SOTTO IL PESO DELLA VERGOGNA ECONOMICA, REGALATOCI DA QUESTI POLITICANTI CHE HANNO PENSATO SOLO A SE STESSI, USANDO IL DENARO DELLE NOSTRE TASSE PER LA LORO PROPAGANDA E I LORO FAVOLOSI STIPENDI, LASCIANDO ANDARE IL PAESE ALLA DERIVA. SVEGLIATI POPOLO L'U.D.S è IL TUO AVVENIRE!!!

Alvaro Capelli in quei giorni dei miei 15 anni iniziò la seconda guerra mondiale hitler attaccò la polonia io partecipaì a una organizzazione comprendente tutti quei partiti che lottavono contro la guerra.
Alvaro Capelli Questo non fa parte delle elezioni ma ne approfitto per pubblicarlo su questo sito affinchè qualcuno possa sincerarsi.
Non sono un religioso ma la mia vita e fatta da miracoli, di apparizioni e di strane coincidenze il 22 luglio 1979 ero a letto completamente sveglio con gli occhi socchiusi e il sole era ga spuntato all'orisonte da qualche ora. Mi sentì appoggiare qualcosa sul petto come una persona mi avesse appoggiato le mani.
Spalancai gli occhi per quella sorpresa convinto di essere aggredito da qualche malintenzionato. In quel momento mi sentì avvolgere da un forte abbraccio quasi terorizzato da questo fenomeno mi restrinzi il piu possibile, nel tentativo di sfuggire quella stretta, poi quel fenomeno misterioso allentò l'abbraccio e svanì.
Tiraì un sospiro di sollievo, ma per due volte ancora uno dopo l'altra si appoggiò sul mio corpo e scomparve.
Dopo quei momenti di smarrimento e di paura provai qualcosa di senzazionale e meraviglioso: era stato l'abbraccio dello spirito divino e sul lenzuolo come si vede al centro c'è l'impronta dello spirito divino, che mi ha voluto lasciare in dono.
Alvaro Capelli si vede dal mio viso sbiadito essendo la mia prima fotografia scattata quei giorni del gennaio 1953 che fui dimesso dalle carceri politiche staliniste di praga. Fui arrestato nei primi di novembre del 1951, considerato una spia per il solo motivo che ero fuggito al consolato italiano di praga per avere un secondo passaporto, perchè il primo non mi veniva restituito dalle autorità.
Alvaro Capelli

anche in questo difficile momento chi ama il proprio paese non si perde d'animo sapendo che l'u.d.s risolvera' e con il migliore dei modi tutti i mali che affliggono questo nostro meraviglioso paese, l'Italia.
in una Europa per natura federata. Qualcuno dice di amare questa unione europea ma di federazione non ne vuole sapere.

Signori: i paesi che compongono l'Europa unita sono rappresentati da repubblica, monarchia e presidenza.

Parliamo piu' di 20 lingue diverse.
siamo divisi in religioni diverse.
abbiamo mentalita' e modi di governare diversi analizzando un po' tutto siamo popoli diversi fra di noi, ma tutti orgogliosi di essere europei e di appartenere a questa meravigliosa Europa (non ancora completa).
Diversi si, ma ci vogliamo bene.

Allora incominciamo a chiamare questa Europa con il suo nome naturale: federazione degli stati uniti europei.

Pero' vogliamo costruire realmente questa grande federazione, per divenire poi i primi della classe, in questo mondo in declino.
e' ora di svegliarsi dal perenne letargo, e non più chiacchiere ma fatti concreti.

28\01\2012 Faenza

UNITI SI REALIZZA! DIVISI VA TUTTO A ROTOLI!

BRAVA GENTE SONO PIU' CHE CONVINTI, CHE SOLO IL MIO PROGRAMMA METTENDOLO IN ATTO, PUO' SALVARE IL NOSTRO PAESE DALLA CATASTROFE POLITICO - ECONOMICA, E PUO' RIDURRE LE TASSE.
QUESTA BRAVA GENTE MI HA CONSEGNATO UN DOCUMENTO AGGIORNATO AL 1999, SUGLI STIPENDI, E DEI VANTAGGI CHE GODONO I NOSTRI PARLAMENTARI.
(LA DATA E I NOMI NON FANNO DIFETTO, PERCHE' SONO TUTTI UGUALI). PERO' NON SIAMO A CONOSCENZA DELLO STIPENDIO DATATO 2010 DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, E TANTI ALTRI FUNZIONARI DELLO STATO, E DI ENTI AFFINI.
FACCIAMOCI UN PO I CONTI: E' UNA VALANGA DI DENARO CHE LO STATO RISPARMIA. ALLORA AVREMO MENO TASSE, E PIU' DENARO IN TASCA.
IN QUESTO MOMENTO DIFFICILE CHE IL NOSTRO PAESE STA ATTRAVERSANDO, PER COLPA DEI NOSTRI POLITICANTI: IN NOME DELLA SALVEZZA DOBBIAMO UNIRCI, PER FAR SI' CHE IL SENATO SI FONDI CON IL PARLAMENTO, E SIANO RIDOTTI I PARLAMENTARI AL NUMERO INFERIORE ALLE 400 UNITA'.
DOBBIAMO ELIMINARE LE PROVINCE, E INSERIRE IL LORO APPARATO NEL GRUPPO DELLE REGIONI: COSI' DOVRA' ESSERE PER ALTRI ENTI INUTILI.
DOBBIAMO UNIRE FRA DI LORO I COMUNI CHE NON SUPERANO I 15.000 ABITANTI.
DOBBIAMO DARE VITA A TRE GRUPPI DI REGIONI,CON AMMINISTRAZIONE DEL NORD, DEL CENTRO E DEL SUD, E IN MODO FEDERATO. COSI' LE SPESE SARANNO PER TRE AMMINISTRAZIONI, E NON DELLE VENTI ATTUALI. QUESTE RIPETIZIONI DEL MIO PROGRAMMA ANNOIERA' QUALCUNO, MA IO SOSTENGO CHE BISOGNA RIPETERLO ALL'INFINITO, PERCHE' NON SFUGGA ALLA NOSTRA MENTE, E PERCHE' SIA DIFFUSO IN OGNI ANGOLO DEL NOSTRO PAESE, L'ITALIA.
I PARTITI POLITICI A TUTT'OGGI HANNO SPARSO SOLO ZIZZANIA NEL PAESE, E NON HANNO REALIZZATO LE PROMESSE FATTE: SOLO PROMESSE AL SOLO SCOPO DI AVERE DAI CREDULONI, IL VOTO PER SEDERSI SULLA POLTRONA DEL POTERE.
L'U.D.S. NON E' DI DESTRA NE DI CENTRO E NEMMENO DI SINISTRA, E' INDIPENDENTE ED E' SOLO PER REALIZZARE UN PROGRAMMA CHE DIA GARANZIA A TUTTO IL POPOLO ITALIANO PER UN SICURO AVVENIRE NEL BENESSERE, NELLA GIUSTIZIA E NELLA LIBERTA'! NON PER QUELLA LIBERTA' CHE QUALCUNO NE ABUSA E CHE TENDE A VOLERLA DISTRUGGERE USANDO MODI FURBESCHI: INACETTABILI.

SULL'ESPRESSO DI QUALCHE SETTIMANA FA, UN ARTICOLETTO SPIEGA CHE, RECENTEMENTE, IL PARLAMENTO HA VOTATO ALL'UNANIMITA' E SENZA ASTENUTI (MA CHE STRANO!?) UN'AUMENTO DI STIPENDIO PER I PARLAMENTARI, DI CIRCA EURO 1.135 AL MESE, INOLTRE LA MOZIONE E' STATA CAMUFFATA IN MODO TALE DA NON RISULTARE NEI VERBALI UFFICIALI

STIPENDIO: EURO 19.150
STIPENDIO BASE: EURO 9.980
PORTA BORSE: EURO 4.030 (GENERALMENTE PARENTI O FAMIGLIARI)
RIMBORSO SPESE E AFFITTO, EURO 2.900
INDENNITA' DI CARICA TRA EURO 335 ED EURO 6.455.

TUTTO ESENTASSE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


TELEFONO CELLULARE GRATIS
TESSERA DEL CINEMA GRATIS
TESSERA TEATRO GRATIS
TESSERA AUTOBUS – METROPOLITANA GRATIS
FRANCOBOLLI GRATIS
VIAGGI AEREI NAZIONALI GRATIS
CIRCOLAZIONE SU AUTOSTRADE GRATIS
PISCINE E PALESTRE GRATIS
AEREO DI STATO GRATIS
CLINICHE GRATIS
TRENI GRATIS
ASSICURAZIONI INFURTUNI GRATIS
ASSICURAZIONI DECESSO GRATIS
AUTO BLU CON AUTISTA GRATIS
RISTORANTE GRATIS (NEL 1999 HANNO MANGIATO E BEVUTO GRATIS PER EURO 1.472.000

 

HANNO DIRITTO ALLA PENSIONE DOPO 35 MESI IN PARLAMENTO, MENTRE OBBLIGANO I CITTADINI A 35 ANNI DI CONTRIBUTI (PER ORA!!!!!) CIRCA 103.000 EURO LI INCASSANO CON IL RIMBORSO SPESE ELETTORALI (IN VIOLAZIONE) ALLA LEGGE SUL FINAZIAMENTO SUI PARTITI, PIU' I PRIVILEGI PER COLORO CHE SONO STATI PRESIDENTI DELLA REPUBBLICA, DEL SENATO O DELLA CAMERA.
(HANNO A DISPOSIZIONE E GRATIS UN'UFFICIO, UNA SEGRETERIA, L'AUTO BLU ED UNA SCORTA SEMPRE AL LORO SERVIZIO).
LA CLASSE POLITICA HA CAUSATO AL PAESE UN DANNO DI 1 MILIARDO E 255 MILIONI DI EURO. LA SOLA CAMERA DEI DEPUTATI COSTA AL CITTADINO EURO 2.215 AL MINUTO!!!!!!!!

www.alvarocapelli.it
18.11.2010

SOLO COSI' SI PUO' SALVARE L'ITALIA!
PERCIO' FACCIO APPELLO A TUTTI COLORO CHE VEDONO IL FUTURO DEL NOSTRO PAESE, IN MODO REALE, DI NON RIMANERE INDIFFERENTI A QUESTA SITUAZIONE POLITICA- ECONOMICA, CHE STA TRASCINANDO IL NOSTRO PAESE IN UN LABIRINTO DI GUAI.

1) PERCHE' IL POPOLO ITALIANO NON SIA PIU' TARTASSATO DA TROPPE TASSE, CHE IN PARTE HANNO LO SCOPO DI STIPENDIARE LAUTAMENTE CHI HA UNA FUNZIONE DI POTERE O DA DIRIGENTE NEI VARI ENTI. ANCHE PER QUESTO L'U.D.S. VUOLE DARE ALL'ITALIA UN NUOVO ORDINAMENTO PER DIMINUIRE ANCHE I PARLAMENTARI. L.U.D.S. SI BATTE DECISAMENTE CONFERMANDO IL SUO PROGRAMMA PROPOSTO DECINE DI ANNI FA'. INNANZI TUTTO IL SENATO DOVRA' FONDERSI CON IL PARLAMENTO, E I PARLAMENTARI NON DEVONO SUPERARE IL NUMERO DI 400 RAPPRESENTANTI DI TUTTO IL POPOLO ITALIANO, PURCHE' SI RICEVA IL NUMERO SUFFICENTE DI VOTI PER ELEGGERE ALMENO UN DEPUTATO..

2) AFFINCHE' NON CI SIANO PIU' CONTRASTI FRA REGIONI, PER GOVERNARE IN MODO EFFICACE E PERCHE' SIANO RIDOTTE LE SPESE, L'U.D.S UNIRA' LE REGIONI IN TRE GRUPPI: CON AMMINISTRAZIONE DEL NORD, DEL CENTRO E DEL SUD, E IN MODO FEDERATO. LE SPESE SARANNO PER TRE AMMINISTRAZIONI E NON DELLE VENTI ATTUALI.

3) LE PROVINCE NON HANNO PIU' RAGIONE DI ESISTERE, E TUTTO IL SUO APPARATO SARA' INSERITO NEI VARI GRUPPI DI REGIONI.

4) IN ITALIA ABBIAMO TROPPI COMUNI CHE NON SUPERANO I 15000 ABITANTI. L U.D.S. UNIRA' IN GRUPPI QUESTI COMUNI, SCEGLIENDO LA CITTA' PIU' CONVENIENTE PER LA SEDE MUNICIPALE CON IL COMPUTER E I MEZZI TECNICI ESISTENTI, E UN UFFICIO, NON SARA' DIFFICILE ANCHE PER COLORO CHE HANNO DIFFICOLTA' DI ALLONTANARSI DAL PROPRIO PAESE, RICEVERE, O INFORMARSI DI QUELLO CHE GLI NECESSITA DAL COMUNE.

5) L U.D.S. E' IL SOLO PARTITO INDIPENDENTE E SENZA TESSERATI, CHE IO SOTTOSCRITTO RAPPRESENTO ED E' L'UNICO CHE SAPRA' RISOLVERE IL PROBLEMA DI TUTTI I CITTADINI IN BREVE TEMPO, E SENZA TROPPE CHIACCHIERE PER L'U.D.S. NON PUO' MANCARE LA VITTORIA, MA CI MANCANO I MEZZI NECESSARI PER FARCI CONOSCERE IN TUTTA ITALIA, PERCHE' NON SIAMO FINANZIATI CON I SOLDI DELLO STATO, COME SI FA' CON I PARTITI POLITICI. E LA NOSTRA PUBBLICITA' E' LIMITATA A QUEI VOLONTEROSI CHE VOGLIONO IL NOSTRO TRIONFO.

6) ABBIAMO IN ITALIA UN NUMERO DI AFRO-ASIATICI IN CRESCITA CONTINUA DA PREOCCUPARE, MOLTI DI QUESTI SONO COSTRETTI A VAGABONDARE ECC. ECC. PER MANCANZA DI UN LAVORO. CHI SI E' INSERITO HA SOFFOCATO IL NOSTRO ARTIGIANATO, IL NOSTRO COMMERCIO SPICCIOLO E I NOSTRI AMBULANTI STANNO SCOMPARENDO, PER IL NUMERO DI LICENZE CHE CON FACILITA' OTTENGONO QUESTI STRANIERI. PER TUTTO HANNO DANNEGGIATO IL NOSTRO POPOLO: MOLTI ITALIANI SONO FINITI SUL LASTRICO PER CAUSA DI QUESTI INTRUSI.
INANZI TUTTO L' U.D.S. NON ACCETTERA' PIU' DEL 3% DI QUESTI STRANIERI, ANCHE PER QUIETO VIVERE.
NON INVENTO STORIE: QUANDO FURONO UCCISI QUEI CINQUE NERI E UN BIANCO PER COSE LEGATE ALLA MALAVITA, GLI 11000 NERI DI QUELLA ZONA INSORSERO CONTRO LA POPOLAZIONE ITALIANA DISTRUGGENDO I NEGOZI AUTO, E TUTTO QUELLO CHE ERA DI ITALIANO. MA CHE COLPA NE ABBIAMO NOI SE LA MALAVITA USA MEZZI SBRIGATIVI PER LE LORO VENDETTE? TUTTI I GIORNALI E TELEVISIONI CI FANNO CONOSCERE LE DELINQUENZE DELLA MALA VITA, MA QUESTI MALAVITOSI SE LA SBRIGONO FRA DI LORO E NON SELA PRENDONO CON LA POPOLAZIONE INNOCENTE. VOGLIO FARE ANCHE UN CENNO AI FATTI DI CALABRIA, UNO DEI TANTI. UN BIANCO PER RAGIONI MALAVITOSE SPARO' CON UNA CARABINA A PALLINI CONTRO UN NERO. ANCHE IN CALABRIA NERI ED ALTRI AFRICANI DI QUELLA ZONA INSORSERO CONTRO LA POPOLAZIONE ITALIANA INNOCENTE, DISTRUGGENDO I LORO BENI. QUANDO QUESTI AFRO-ASIATICI SARANNO PIU' NUMEROSI CHE COSA FARANNO CONTRO LA POPOLAZIONE ITALIANA INERME? PERCIO' L' U.D.S. NON DARA' LA CITTADINANZA A NESSUN AFRO- ASIATICO, NEMMENO A COLORO CHE NASCONO IN ITALIA DAREMO LA CITTADINANZA ITALIANA, ANCHE PERCHE' QUANDO I LORO GENITORI ANDRANNO VIA DALL'ITALIA I FIGLI LI SEGUIRANNO. PER QUESTO DOVRANNO ESSERE ISCRITTI AI LORO CONSOLATI. QUESTO NON E' RAZZISMO, E SOLO VOLERE VIVERE NELLA SICUREZZA E IN PACE. NOI SIAMO PER ACCOGLIERE SOLO IL NUMERO SUFFICIENTE DI STRANIERI PER COPRIRE IL NUMERO MANCANTE DI MANO D'OPERA.

PERO' SIAMO DISPONIBILI E IN MODO CONCRETO, PER DARE UN'AIUTO NEI LORO PAESI PER LE VARIE NECESSITA', AI POPOLI AFRO- ASIATICI , SI INTENDE NEI LIMITI DELLE NOSTRE POSSIBILITA'. 7) NOI SIAMO PERLA LIBERTA' DI RELIGIONE MA NON ACCETTIAMO L'ISLAM, ANCHE PERCHE' I PAESI ISLAMICI: AD ESEMPIO ARABIA SAUDITA ED ALTRI PAESI ISLAMICI, NON ACCETTANO NEI LORO TERRITORI ALTRE RELIGIONI. DA RICERCHE FATTE SULLA STORIA DELL'ISLAM ABBIAMO AVUTO LA CERTEZZA CHE QUESTA RELIGIONE SI E' IMPOSTA CON LA FORZA BRUTA DELLE ARMI, E IN MODO FEROCE, E ORA DOVE SONO PRESENTI GLI ISLAMICI DANNO SFOGO ALLA LORO PREPOTENZA. PERCIO' NON ACCETTIAMO IN ITALIA UNA ORGANIZZAZIONE ISLAMICA, NEMMENO MOSCHEE E MINARETI. LE MINACCE CHE MI INDIRIZZATE NON MI ABBATTONO, ANZI MI DANNO LA FORZA NECESSARIA PER CONVINCERMI SEMPRE DI PIU' CHE L'ISLAM NON DEVE METTERE LE RADICI NEL NOSTRO PAESE. CHI CREDE IN MAOMETTO LO PREGHI IN CASA PROPRIA OPPURE SENE VADA VIA DALL'ITALIA, PERCHE' NESSUNO VI HA CHIAMATO.

8) ITALIANI DI BUON SENZO NON PERDETE TEMPO DOVETE ESSERE CON ME PERCHE' IO REALIZZERO' QUELLO CHE PROMETTO PER L'INTERESSE DEL NOSTRO POPOLO: PER LA NOSTRA LIBERTA' PER LA NOSTRA TRANQUILLITA' E PER IL NOSTRO AVVENIRE.
ITALIANI NON E PIU' IL MOMENTO PER LASCIARCI TRASCINARE DAI PAROLAI DI OGNI SPECIE. DA COLORO CHE INVENTONO STORIE VERGOGNOSE, PERCHE' NON TROVANO IL VERSO POLITICO PER ECLISSARE GLI ONESTI, E COLORO CHE INTENDONO VOLERE SALVARE IL NOSTRO PAESE, DA UNA EVENTUALE CATASTROFE POLITICA–ECONOMICA. NON SI DEVE RIMANERE INDIFFERENTI A QUESTA CONFUSA SITUAZIONE, VOLUTA DA POLITICANTI PERCHE' SI DA' FORZA A CHI STA' TRASCINANDO IL NOSTRO PAESE SULL'ORLO DELL'ABISSO.
SI DEVE RIMANERE IN GUARDIA PERCHE' QUESTA DISPUTA FRA CAMALEONTI, E CHI LA VUOLE DARE DA INTENDERE, NON DEGENERI, DANEGGIANDO IL NOSTRO PAESE. DA DESTRA, DAL CENTRO E DA SINISTRA TUTTI QUESTI HANNO GOVERNATO IL NOSTRO PAESE E NULLA NON HANNO RISOLTO, ANZI SONO STATI DEI DEMOLITORI IN TUTTI I SENZI. PERCIO' DOVETE ESSERE CON ME PER DARE VITA AD UNA NUOVA ITALIA, ESSENDO IO LA VERITA' DOVRESTE SOSTENERMI, PER DARE UN NUOVO ORDINAMENTO EFFICACE, A QUESTO NOSTRO BEL PAESE , L'ITALIA! E IO DOVREI SEMPRE TACERE ALLE PROVOCAZIONI DISONORANTI E PIEGARMI ALLE CONTINUE MINACCIE? IO DIREI PROPRIO DI NO!!!
CANAGLIE, BUGIARDI PER INDOLE, INSTANCABILI PROVOCATORI E DENIGRATORI, NON CESSANO MAI DI DARMI BATTAGLIA ANCHE CON ASTUZIA, INVENTANDO CALUNNIE DI OGNI GENERE, PER TENTARE DI ALLONTANARE DA ME I MIEI SIMPATIZZANTI E PER RIDURMI AL SILENZIO POLITICO ECC. ECC. TUTTO QUESTO ANCHE PERCHE' SONO CONVINTI DI ESSERE STIMATI DAI LORO MANDATARI PER I SERVIGI CHE GLI RICHIEDONO, CONSIDERANDOSI DEI PICCOLI EROI, PER INTERVENTI AUDACI CONTRO DI ME, MA CON RISULTATO NEGATIVO. CON CECA UBBIDIENZA, VORREBBERO CHE TOGLIESSI IL SIMBOLO DEL L'U.D.S. E IL GIORNALE MURALE DALLA MIA CASA, PERCHE' LA MIA POLITICA NON DEVE ESSERE CONOSCIUTA DAL POPOLO PERCHE' E' TUTTO ILLEGALE, E SE NON ESEGUIRO' LA LORO IMPOSIZIONE, MI HANNO MINACCIATO DI FARE UNA AZIONE LEGALE.
(IL SIMBOLO E IL GIORNALE MURALE MI E STATO DETTATO DOVE COLLOCARLO, DALLA COMMISSIONE ELETORALE DEL MINISTERO DEGLI INTERNI, ROMA, E LA POLIZIA DI FAENZA E' STATA INFORMATA. POI IL TUTTO E' STATO ESPOSTO NELLA MIA PROPIETA') IO VI DICO DI ADDITARLI CON SPREGIO QUESTI ENERGUMENI PERCHE' NON HANNO MERITI. ANCHE PERCHE' QUESTI FURBACCHIOTTI SONO IN ATTESA DA LUNGO TEMPO PER ESSERE GIUDICATI IN NOME DELLA LEGGE.


L'UNIONE EUROPEA NON VIENE CHIAMATA ,CON IL SUO NOME NATURALE MA CON UN NOME FITTIZIO, PERCHE' I PAESI CHE LA CONPONGONO SONO RETTI DA STRUTTURE DIVERSE: ABBIAMO PAESI MONARCHICI, PAESI REPUBBLICANI E PAESI PRESIDENZIALI. PARLIAMO LINGUE DIVERSE. ABBIAMO TRADIZIONI DIVERSE, ABBIAMO MODI DI GOVERNARSI DIVERSI ECC. ECC. ECC. PERCIO' IL SUO NOME NATURALE E' FEDERAZIONE DEGLI STATI UNITI EUROPEI.
ALLORA CAPI DI QUESTA GRANDE FEDERAZIONE, RIUNITEVI PER DISCUTERE SULL'AVVENIRE DI QUESTA NUOVA E GRANDE FEDERAZIONE EUROPEA: VARANDO LE LEGGI CHE TUTTI GLI STATI ADERENTI ALLA FEDERAZIONE DEVONO RISPETTARE, TENENDO IN CONSIDERAZIONE CHE OGNI SINGOLO STATO AVRA' LEGGI EXTRA, PER GOVERNARSI SECONDO LA VOLONTA' DI OGNI SINGOLO POPOLO.

U.D.S. (UNIONE DELLA SALVEZZA,)
DI ALVARO CAPELLI.
FAENZA 18-08-2010.
WWW.ALVAROCAPELLI.IT

CON QUESTO MIO SCRITTO VOGLIO RAMMENTARE A QUEI MILITARI CHE FURONO CON ME FINO L'8 E 9 SETTMBRE 1943, NEL 31º REGGIMENTO CARRISTI A MONTE PULCIANO SCALO, SPERANDO CHE QUALCUNO POSSA ANCORA RICORDARE IL MIO OPERATO PER SALVARE IL NOSTRO REGG. DALLA DEPORTAZIONE NEI CAMPI DI CONCENTRAMENTO IN GERMANIA. SCRIVO ANCHE PER I PARTIGIANI DELL'OTTAVA BRIG.

GARIBALDI CHE OPERARONO CON ME ALLE CAPANNE E ALLE BALZE DI VERGHERETO NELLA PRIMAVERA DEL 1944. INOLTRE SCRIVO PER I PARTIGIANI CHE FURONO CON ME NEL DISTACCAMENTO SAURO BABINI E VENTOTTESIMA BRIGATA GARIBALDI, CHE OPERAVANO NELLEVALLI DI RAVENNA E DINTORNI, IN PARTICOLARE A MANDRIOLE,PONTE ZANZI E SANT ALBERTO, QUANDO L'OTTAVA ARMATA INGLESE, SCATEN0' L'OFFENSIVA CONTRO I TEDESCHI I PRIMI GIORNI DI DICEMBRE DEL 1944, OCCUPANDO RAVENNA CON L'AIUTO DEI PARTIGIANI, SOSTANDO POI NEI PRESSI DEL FIUME SENIO PER PREPARARE NEL 1945 L'ULTIMO ASSALTO ALLE FORZE TEDESCHE IN ITALIA.

HO VISSUTO GLI ANNI TRISTI E TERRIBILI DELL'ULTIMA GUERRA MONDIALE, E DOPO IL 25 LUGLIO 1943 CON LA CADUTA DEL FASCISMO, FU DATO IL POTERE AL MARESCIALLO BADOGLIO. IN QUESTO PERIODO FUI CHIAMATO SOTTO LE ARMI,E FUI INVIATO AL 31° REGGIMENTO CARRISTI A SIENA, POI A MONTEPULCIANO SCALO.

QUEI GIORNI FURONO MOLTO IMPEGNATIVI PER PREPARARCI MILITARMENTE. PER IL SALTO A PESCE CON LA PEDANA FUI CHIAMATO PER PRIMO PER ESEGUIRLO, E IL MILITARE CHE DOVEVA AMMORTIZZARE LA CADUTA DI QUEL MIO SALTO ORRIZONTALE NON SAPENDO COSA FARE PERCHE' ARRIVATO IL GIORNO PRIMA AL REGGIMENTO SI TIRO' DA UNA PARTE, E IO CADDI SULLA MAROGNA DI CARBONE DEL SELCIATO E MI SCOTICAI ABBASTANZA LE GINOCCHIA. DOPO QUALCHE GIORNO MI FURONO DATI 4 GIONI DI RIPOSO IN BRANDA, PERCHE' PER MANCANZA DI DISINFETTANTE E DI FASCIE SI ERA FATTA L'INFEIONE. IL CAPITANO VISITANDO LA CAMERATA VIDE CHE STAVO STUDIANDO PER PREPARARMI AD ESAMI SCOLASTICI,E MI ORDINO' DI ANDARE IN FURERIA COME AIUTANTE FURIERE, COSI' DIVENNI UN IMBOSCATO, MA PER PURO CASO.

L'8 SETTEMBRE 1943 MENTRE STAVO SCRIVENDO ELENCHI DI MILITARI E ASCOLTAVO LA RADIO A BASSO VOLUME, PER PRIMO UDII CHE IL MARESCIALLO BADOGLIO DOVEVA PARLARE ALLA NAZIONE. AVVISAI POI UFFICIALI, I QUALI DOPO AVERE ASCOLTATO IL DISCORSO SI RIUNIRONO PER DISCUTERE SUL DA FARSI,MA FRA DI LORO CI FURONO DISCORDANZE. ESSENDO DA SOLO NELL'UFFICIO ATTIGUO, MI AVVICINAI ALLA FINESTRA E VIDI UNA RECLUTA ROMAGNOLA A POCHI METRI DI DISTANZA: LO INFORMAI DEL PERICOLO DI ESSERE CONSEGNATI AI TEDESCHI,E DI FUGGIRE TUTTI E IMMEDIATAMENTE. IO NON POTEI FUGGIRE, MA IL GIORNO DOPO,IL 9 SETTEMBRE 1943, AL MOMENTO DEL RANCIO DISSI AGLI UFFICIALI CHE LAPOSTA ERA ARRIVATA IN RITARDO E SE VOLEVANO ANDARE A MANGIARE, L'AVREI DISTRIBUITA IO AL RESTO DEI MILITARI. COSI' POTEMMO FUGGIRE TUTTI SENZA ESSERE OSTACOLATI.

STRNAMENTE O PER MIRACOLO MI TROVAVO IN FURERIA,COSI' SALVAI IL 31° REGGIMENTO CARRISTI DAL PERICOLO DI ESSERE CONSEGNATI AI TEDESCHI E DEPORTATI IN GERMANIA NEI CAMPI DI CONTRENTAMENTO. DOPO L'8 SETTEMBRE 1943 NOI LATITANTI FUMMO COSTRETTI A PRENDERE LA VIA DEI MONTI PER NON ESSERE PRESI DAI TEDESCHI E DEPORTATI IN GERMANIA O FUCILATI. RAGGIUNTA L'OTTAVA BRIGATA GARIBALDI A STRABATENZA, SOPRA A SANTA SOFIA FUMMO MANDATI AL POSTO DI BLOCCO DI RIDRACOLI. DOPO SETTIMANE RICEVEMMO L'ORDINE DI ANDARE CON LA BRIGATA AD OCCUPARE LE BALZE E LE CAPANNE DI VERGHERETO. FU MOLTO FACILE PER NOI OCCUPARE LE CAPANNE PERCHE' NON C'ERANO NE TEDESCHI E NEMMENO REPUBBLICHINI, PERO' NON C'ERA NEMMENO NULLA DA MANGIARE. IO MI ALIMENTAI CON UN PO DI BRODO E GLI MISI DENTRO DELLA FARINA DI CASTAGNE PERCHE' NON C'ERA ALTRO. QUESTO CIBO MI PROVOCO' UNA FORTE DISSENTERIA. INFORMATI CHE NEL PAESETTO DI QUARTO SOPRA CESENA I REPUBBLICHINI AVEVANO AMMASSATO MOLTI VIVERI, REQUISITI AI CONTADINI. ALLORA IO CONVINSI UNA DECINA DI PARTIGIANI PER ANDARE A PRENDERE I PROSCIUTTI E LA FARINA IN QUEL DEPOSITO. CI ARMAMMO A TUTTO PUNTO E PARTIMMO. DOPO PIU' DI UN'ORA DI CAMMINO SCORGEMMO SUL CRINALE DEI MONTI SULLA NOSTRA SINISTRA A QUALCHE Km. DI DISTANANZA INTERMINABILI COLONNE DI TEDESCHI E REPUBBLICHINI,CHE VENIVANO CONTRO LA NOSTRA BRIGATA PER ACCERCHIARLA E DISTRUGGERLA. RITORNAMMO INDIETRO IN FRETTA E PERSONALMENTE MI RECAI ALLE BALZE, AL COMANDO DELLA BRIGATA PER AVVISARLI DELLO ACCERCHIAMENTO IN ATTO, DA FORZE PREPONDERANTI NEMICHE.

CI ORGANIZZAMMO IN GRUPPI PER AVERE AMPIA MANOVRABILITA', E POTEMMO DI NOTTE, RISCHIOSAMENTE, USCIRE DALL'ACCERCHIAMENTO, DANDOCI POI L'APPUNTAMENTO NELLA ZONA DEL MONTE FALTERONA. IL DESTINO VOLLE CHE CAUSA LA DISSEN-TERIA ORGANIZZASSI QUELLA SPEDIZIONE PER IMPOSSESSARCI DI CIBO, E SCORGERE IN TEMPO FORTI COLONNE NEMICHE CHE VENIVANO CONTRO DI NOI PER ANNIENTARCI. NON AVEVAMO INFORMATORI MA UGUALMENTE AVEMMO LA POSSIBILITA' DI SCOGERE IN TEMPO IL POTENTE NEMICO E SVENTARE IL SUO PIANO E LA SUA SORPRESA. NOI EREVAMO IN 500 CIRCA E MAL ARMATI MENTRE LORO ERANO PIU' DI 20.000 E POTENTEMENTE ARMATI E PROVENIVANO DA TUTTE LE PARTI, DOPO ESSERE SFUGGITI FORTUNATAMENTE A QUEL GRANDE RASTRELLAMENTO MOLTI DI NOI CI RADUNAMMO NEI PRESSI DEL MONTE FAGIOLA E FONDAMMO LA 36^ BRIGATA GARIBALDI. NON AVEMMO UN IMMEDIATO AIUTO LOGISTICO DA PARTE DEI COMITATI DI LIBERAZIONE LOCALI, ALLORA IO DECISI CON L'ACCORDO DEI COMPAGNI,DI METTERCI A CONTATTO COI NOSTRI COMITATI DI LIBERAZIONE IN PIANURA, COSA CHE FECI PERSONALMENTE, E VOLLE ACCOMPAGNARMI MARIO GIACOMONI. FU DECISO PER NOI DELLA BASSA ROMAGNA DI SCENDERE GIU' DAI MONTI PER INGROSSARE LE FILE DELLA 28^ BRIGATA GARIBALDI, CHE OPERAVA NELLE VALLI DI RAVENNA E DINTORNI.

IO E M.GIACOMONI RITORNAMMO ALLA 36^ BRIGATA G. INVITANDO POI I COMPAGNI DELLA BASSA ROMAGNA A SCENDERE IN PIANURA PER INGROSSARE LE FILE DELLA 28^ BRIGATA G. NEI PRIMI GIORNI DI DICEMBRE 1944 GLI INGLESI SCATENARONO L'OFFENSIVA CONTRO I TEDESCHI, E OCCUPARONO RAVENNA CON L'AIUTO DEI PARTIGIANI. IO EBBI L'INCARICO CON UN GRUPPO DI PARTIGIANI DI OCCUPARE PONTE ZANZI NEI PRESSI DI SANT ALBERTO PER PROTEGGERE IL DISTACCAMENTO S.BABINI CHE OPERAVA A MANDRIOLE. FACEMMO TRE PRIGIONIERI TEDESCHI. LA MATTINA DOPO FUMMO ATTACCATI DI SORPRESA, PERCHE' PROTETTI DALLA NEBBIA, DA UNA PATTUGLIA TEDESCA, MA FURONO RESPINTI DAL FUOCO DI UNA NOSTRA MITRAGLIATRICE, ECC. ECC.

IL COMANDO MI RIFORNI' POI DI MINE ANTIMEZZO, PERCHE' SI PREVEDEVA CHE FOSSIMO ATTACCATI DA MEZZI CORAZZATI TEDESCHI. MINAI LA STRADA MA LA MATTINA DOPO VENNERO A RITIRARMI LE MINE PERCHE' ERANO IN ARRIVO REPARTI DELL'8^ ARMATA INGLESE. IO MISI LE MINE NEL SUO CONTENITORE, MA DUE DI QUESTE MI RIMASERO FUORI, FORSE PERCHE' MESSE IN FRETTA, E NON SAPENDO DOVE METTERLE LE MISI ALL'ESTERNO DEL MURO DEL PONTE, COPERTE CON DELL'ERBA.

RICEVETTI POI L'ORDINE DI SNIDARE TEDESCHI CHE SI TROVAVANO IN UNA CASA DISTANTE CIRCA 800 METRI.
NON ERANO IN UNA SOLA CASA, MA ERANO IN TRE CASE, E NOI EREVAMO SOLO IN OTTO, CON UN SOLO MITRAGLIATORE E FUCILI:
CI LIMITAMMO A NON FARLI USCIRE DA QUELLE CASE. LA MATTINA DOPO SI UDIVA MEZZI MECCANICI IN MOVIMENTO FRA LA NEBBIA. NOI CREDEVAMO CHE FOSSE UNA COLONNA MOTOCAROZZATA INGLESE PROVENIENTE DA RAVENNA. VEDEMMO POI UN GIOVANE CHE PASSAVA DI CORSA PER LA STRADA,IL QUALE CI DISSE CHE I PARTIGIANI AVEVANO ABBANDONATO SANT ALBERTO DI MATTINA E CHE I TEDESCHI AVANZAVANO CONTRO DI NOI. EFFETTIVAMENTE ARRIVARONO A POCO PIU' DI CENTO METRI DALLA NOSTRA CASA, FERMANDOSI AL BIVIO DELLA STRADA S.ALBERTO-RAVENNA. I PARTIGIANI CHE AVEVANO OCCUPATO S.ALBERTO NON CI AVVISARONO DELLA LORO FUGA, NEMMENO IL COMANDO CI MANDO' UNA STAFFETTA PER AVVISARCI:
FUMMO ABBANDONATI DA TUTTI.
SE I TEDESCHI AVESSERO AVANZATOPER PIU' DI CENTO METRI NOI EREVAMO ACCERCHIATI E CON QUALCHE CANNONATA CONTRO LA CASA CI POLVERIZZAVANO. IN FRETTA TAGLIAMMO LA RETE DI RECINZIONE E PROTETTI DALLA CASA CI RITIRAMMO A PONTE ZANZI, IN QUEL PUNTO MI VENNE IN MENTE CHE AVEVO NASCOSTO VICINO AL MURO DEL PONTE DUE MINE,PERCHE' NON C'ERA SPAZIO NEL CONTENITORE, ALLORA LE PRESI E LE MISI NEI BUCHI ANCORA APERTI DELLE MINE CHE ERANO STATE LI COLLOCATE, E FUGGIMMO VERSO MANDRIOLE. RAGGIUNTO QUESTO PAESETTO TROVAMMO LI AMMASSATI CENTINAIA DI PARTIGIANI E UDIMMO BULOV ARRIGO BULDRINI, COMANDANTE LA BRIGATA CHE PARLAVA, MA NESSUNO SEPPE DIRCI CHE COSA DOVEVAMO FARE: ERA IL CAOS.
ANCHE PERCHE' I TEDESCHI SI TROVAVANO A CASAL BORSETTI.
ERANO QUELLI CHE SI ERANO SGANCIATI DA PORTO CORSINI.

FORTUNATAMENTE I TEDESCHI TROVANDO LE DUE MINE CHE AVEVO COLLOCATO IN MEZZO LA STRADA E VEDENDO I BUCHI ANCORA APERTI DELLE ALTRE MINE MANCANTI PENSARONO CHE LA STRADA PER MANDRIOLE FOSSE MINATA IN ALTRI PUNTI, PER QUESTO AVANZARONO LENTAMENTE, SPARANDO QUA E LA RAFFICHE DI MITRAGLIERE E CANNONATE, MA ARRIVATI A MANDRIOLE NON TROVARONO L'OMBRA DI UN PARTIGIANO, PERCHE' AVEVAMO GIA' RAGGIUNTO LA COLONNA DELLA 8^ ARMATA INGLESE, CHE SI TROVAVA POCO DISTANTE. NON SOLO HO SALVATO IL MIO REGGIMENTO DALLA DEPORTAZIONE NEI CAMPI DI CONCENTRAMENTO TEDESCHI.
HO SALVATO ANCHE I PARTIGIANI DELL'8^ BRIGATA G. DALLO STERMINIO PER AVERE ORGANIZZATO DI RECARCI A QUARTO PER IMPOSSESARCI DELLE PROVVISTE DI VIVERI DEI REPUBBLICHINI, INCONTRANDO IL NEMICO CHE VENIVA SU PER DISTRUGGERCI.

INOLTRE, GRAZIE ALLE DUE MINE CHE COLLOCAI SULLA STRADA S.ALBERTO-MANDRIOLE NEI PRESSI DI PONTE ZANZI, HO SALVATO IL DISTACCAMENTO S.BABINI E PARTE DELLA 28^ BRIGATA GARIBALDI. HO VOLUTO DIRE A QUEI MILITARI E PARTIGIANI CHE SONO ANCORA IN VITA, COME FURONO SALVATI IN QUEI GIORNI TRISTI CHE LA GUERRA INFURIAVA. CHI E' A CONOSCENZA DI QUESTI PRODIGI, O STRANE COINCIDENZE CHI AMA DIRE COSI', ABBIA LA COMPIACENZA DI CONFERMARE QUESTE MIE SACRO SANTE VERITA'.

FAENZA 18-SETTEMBRE-2009.




ALL’UNIONE EUROPEA DI OGGI APPARTENGONO POPOLI CHE HANNO UNA PROPRIA LINGUA,UNA PROPRIA TRADIZIONE,E UN LORO MODO DI GOVERNARSI,PERCIO’ SOLO IL VERO FEDERALISMO DELL’U.D.S. INDIPENDENTE LI PUO’TENERE UNITI.

TUTTI NOI RICORDEREMO CHE I NOSTRI PARLAMENTARI EUROPEI,NON HANNO MAI DIFESO GLI INTERESSI DEL POPOLO ITALIANO: SACRIFICARONO IL NOSTRO PATRIMONIO ZOOTECNICO PER- CHE’ DOVEVAMO ACQUISTARE IL LATTE E BOVINI DAI PAESI DELL’UNIONE. SACRIFICARONO I NOSTRI PRODOTTI AGRICOLI,IN PARTICOLARE LE BARBABIETOLE: PRODOTTO MOLTO REDDITIZIO, PER IMPORTARE LO ZUCCHERO DAI PAESI DELLA UNIONE. IN COMPENSO I PAESI DELL’UNIONE DOVEVANO IMPORTARE LA NOSTRA FRUTTA E AL- TRO.MA NON RISPETTARONO MAI I PATTI : ACQUISTAVANO LA FRUTTA SPAGNOLA ECC. SE AN- CHE NON APPARTENEVA ALL’UNIONE EUROPEA.

E TUTTORA LA STORIA SI RIPETE,PER MOLTI PRODOTTI. PER TUTTO HANNO SACRIFICATO MILIONI DI POSTI DI LAVORO E GRAN PARTE DELLA NOSTRA RICCHEZZA. DI RECENTE ABBIAMO AVUTO LA PRESIDENZA DELL’UNIONE EUROPEA.: I NOSTRI CERVELLONI HANNO BUTTATO COME CARTA STRACCIA L’EURO NEI PAESI DELL’EUROPA UNITA,SENZA IMPARTIRE L’ORDINE DI DIFENDERLO. NON C’E’ BISOGNO DI SPIEGAZIONI: L’EURO HA PERSO NEI CONFRONTI DELLA LIRA PIU’ DELLA META’ DELLA SUA CAPACITA’ D’ACQUISTO.

I PARLAMENTARI ITALIANI ANDRANNO AD OCCUPARE I 72 SEGGI ASSEGNATI NEL PARLAMENTO EUROPEO,MA PER CONTO MIO NON ANDRANNO A PIENI VOTI,PERCHE’NOI ANDREMO A VOTARE, MA VOTEREMO SCHEDA BIANCA,O NULLA:ANCHE PER CONTARCI. NOI DELL’U.D.S. INDIPENDENTI SE ANCHE NON SIAMO PRESENTI NEL PARLAMENTO EUROPEO UGUALMENTE SAREMO DI SPRONE PER UNA EUROPA MIGLIORE,E PERCHE’ SIANO DIFESI IN QUEL PARLAMENTO GLI INTERESSI DEL POPOLO ITALIANO,SENZA TRASCURARE IL VERO FEDERALISMO CHE SOLO L’U.D.S. PUO RAPPRESENTARLO,SIA IN ITALIA,E IN TUTTA EUROPA, COL SUO PROGRAMMA.

PER LE ELEZIONI POLITICHE DEL 09-04 2006 HO INVITATO GLI ITALIANI A VOTARE SCHEDA BIANCA O NULLA,OTTENENDO PER IL SENATO CIRCA UN MILIONE E CINQUECENTO MILA VOTI (1.500.000) MENTRE PER LA CAMERA DEI DEPUTATI,SEBBENE SI VOTA DAI 18 ANNI IN SU,HO OTTENUTO SOLAMENTE CIRCA 1.200.000 VOTI: E’ MOLTO CHIARO CHE SI E’ VOTATO PER L’U.D.S.

AVEVO PROMESSO AI MIEI ELETTORI DI DIFENDERE QUESTO VOTO: IL 10- 07- 2006 HO CHIESTO AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO DI RICONOSCERMI ALMENO UN SEGGIO AL SENATO. IL PRESIDENTE HA INCARICATO IMMEDIATAMENTE LA POLIZIA PER SAPERE CHI ERO IO. IL PRESIDENTE PER INFORMAZIONI RICEVUTE, SENZ’ALTRO NON GRADITE,NON SI E’ DEGNATO NEMMENO DI RISPONDERMI,SE ANCHE SAPEVA CHE NON SOLO AVREBBE RISPOSTO A ME,MA A TUTTI I MIE ELETTORI DI PURA CITTADINANZA ITALIANA.ALLORA DA CHI SIAMO RAPPRESENTATI NOI INDIPENDENTI VOTANTI SCHEDA BIANCA O SCHEDA NULLA ? AL SENATO C’ERA UN SOLO VOTO DI DIFFERENZA A FAVORE DEL CENTRO SINISTRA,E SE IL PRESIDENTE MI AVESSE CONCESSO IL SEGGIO RICHIE- STO,SAREBBE STATO DETERMINANTE,SIA PRO O CONTRO ALCENTRO DESTRA,O AL CENTRO SINISTRA.PERCIO’ ABILI POLITICANTI SAPENDO CHE IO AVEVO NEMICI SENZA SCRUPOLI,E FALSI PER INDOLE,HANNO ORGANIZZATO CONTRO DI ME UN COMPLOTTO,USANDO IN MAGGIORANZA MINORENNI,E HANNO FATTO SUL SERIO,E A PIU’RIPRE- SE. ANCHE NERI E ISLAMICI NE HANNO PRESO PARTE. VEDENDO CHE I LORO TENTATIVI PER SOPPRIMERMI NON ERANO RIUSCITI,HANNO USATO UNA VERGOGNOSA E INSISTENTE PROPAGAN- DA PER DEMOLIRMI POLITICAMENTE,SENZA CHE IO POSSA TENTARE DI DIFENDERMI CON PAROLE PER FARLI TACERE,PERCHE’ PROTETTI. HANNO ANCHE VIOLATO LA MIA PRIVACY. PER TUTTO HANNO CERCATO DI ALLOTANARE DA ME I MIEI ELETTORI.

NON SI E’ COMPLOTTATO CONTRO DI ME SOLO PER MOTIVI POLITICI: MA LA QUESTIONE E’ PROFONDAMENTE RELIGIOSA. TENGO PRECISARE CHE IO NON SONO RELIGIOSO,MA SONO PIU’ CHE CREDENTE,DICHIARATO,PERCHE’ LA MIA VITA E’ FATTA DI MOLTI MIRACOLI,DI APPARIZIONI,E LO SPIRITO DIVINO L’HO PROVATO SU DI ME MOLTE VOLTE: LA MATTINA DEL 22-LUGLIO-1979 IL SOLE ERA GIA’ SPUNTATO ALL’ORRIZZONTE DA QUALCHE ORA,ED ERO SVEGLIO,CHE MI SENTII APPOGGIARE QUALCOSA SUL PETTO COME UNA PERSONA MI AVESSE APPOGGIATO LE MANI. SPALANCAI GLI OCCHI PER QUELLA SORPRESA,CONVINTO DI ESSERE AGGREDITO DA QUALCUNO. IN QUEL MOMENTO MI SENTII AVVOLGERE DA UN FORTE ABBRACCIO. QUASI TERRORIZZATO DA QUESTO FENOMENO,MI RESTRINSI IL PIU’ POSSIBILE NEL TENTATIVO DI SFUGGIRE A QUELLA STRETTA.

QUESTO FENOMENO MISTERIOSO ALLENTO’ L’ABBRACCIO E SI ALLONTANO’ DA ME,VEDENDOLO COME FOSSE UNA GROSSA PALLA DI NEB- BIA. PER DUE VOLTE ANCORA,UNA DOPO L’ALTRA SI APPOGGIO’ SUL MIO CORPO E SCOMPARVE HO PROVATO POI QUALCOSA DI MERAVIGLIOSO CONVINTO FOSSE L’ABBRACCIO DELLO SPIRITO DIVINO. SUL LENZUOLO CHE MI COPRIVA C’E’ LA IMPRONTA DELLO SPIRITO DIVINO: E’ UNA PROVA LAMPANTE PERCHE’ E’ VISIBILMENTE SBIADITO. PER FARE UN PARAGONE: LA SACRA SINDONE E’ L’IMPRONTA DI UNA PERSONA MORTA E IN DECOMPOSIZIONE,MENTRE SUL MIO LENZUOLO C’E’ L’IMPRONTA DI QUELLO SPIRITO DIVINO CHE MOLTI ADORANO E CHE LO PREGANO.

PUOI LEGGERE A PAG.116 SUL MIO LIBRO L’ALBA DI UN NUOVO GIORNO,STAMPATO NEL MARZO 1994.

NEL LUNGO CAMMINO DELLA MIA VITA MOLTE SONO STATE LE APPARIZIONI FUGACI DI UNA GIOVANE DONNA,MA LA NOTTE DEL 29-11-1994 ALLE ORE 1,41 CI FU LA GRANDE APPARIZIONE: NON VORREI ESAGERARE,MA NON INFERIORE ALLE APPARIZIONI DI FATIMA E DI LOURDES: ERO APPENA ANDATO A LETTO E SPENTO LA LUCE , CHE VEDO SUL MURO A UNA DECINA DI CM. DAL SOFFITTO UN PUNTINO LUMINOSO DI QUALCHE CENTIMETRO E VENIVA VERSO DI ME A UNA VELOCITA VERTIGINOSA,E COME SI AVVICINAVA A ME SI ALLARGAVA SEMPRE DI PIU’,E AL CENTRO DI QUESTO DISCO LUMINOSO C’ERA QUALCOSA CHE SI MUOVEVA: FINALMENTE MI HA RAGGIUNTO: ERA UNA GIOVANE DONNA,IMPOSSIBILE DA DESCRIVERE PER BELLEZZA,PER LA SUA GRAZIA, E IL SUO DOLCE SORRISO. SAPENDO CHE ERA UNO SPIRITO LA TEMEVO,MA E’ STATO SOLO PER QUALCHE ISTANTE PERCHE’ SONO STATO CONVINTO CHE FOSSE UNA DONNA VERA. GLI HO CHIESTO CHI ERA: MI HA RISPOSTO CHE ERA LA MESSAGGERA DIVINA. GLI HO FATTO ALTRE DUE DOMANDE:LEI MI HA DATO LE RISPOSTE ED E’ SCOMPARSA. QUEI POCHI MINUTI CHE LA MESSAGGERA DIVINA E RIMASTA A POCHI METRI DA ME E’ STATA UNA ETERNITA’.PENSANDOCI E’ STATA UNA COSA CHE DI PIU’ BELLO NON ESISTE.

HO VOLUTO FARE UNA PICCOLA DESCRIZIONE DELLE DUE COSE MOLTO IMPORTANTI PER ME, PER DIRVI CHE SONO COMBATTUTO ANCHE PER QUESTE COSE MISTERIOSE CHE APPARTENGONO A ME E AL MIO CREDO.

FINO AL 6-7-GIUGNO GIORNI DI ELEZIONI EUROPEE,NON BISOGNA DISTRARSI SU ALTRE COSE,SE ANCHE SONO MOLTO IMPORTANTI. BISOGNA PENSARE DI RECARSI ALLE URNE E VOTARE SCHEDA BIANCA O NULLA PER IL FEDERALISMO DELL’U.D.S. INDIPENDENTE: PER NOSTRA LA NOSTRA SALVEZZA,PER LA NOSTRA TRANQUILLITA’,PER IL NOSTRO FUTURO.

DIFFONDI IL FEDERALISMO DELL’U.D.S. INDIPENDENTE,CON LA PAROLA,CON LO SCRITTO E COL COMPUTER,OVUNQUE TU SIA. FALLO PER TE E PER TUTTI I POPOLI DELLA FUTURA EUROPA FEDERATA !!! FAENZA 20-MAGGIO-2009.



ELETTORE. Per le prossime elezioni Europee io Alvaro Capelli rappresentante dell’U.D.S. saro’ di sprone per realizzare un grande sogno: la Federazione fra gli stati Eu- ropei, che nel 1952 nelle carceri politiche staliniste di Pra- ga,dove ero detenuto,radicò in me questo grande ideale, convinto che solo una Europa Federata è garanzia di pace fra i popoli Europei,e benessere per tutti. Perciò per queste elezioni Europee voglio mantenere gli impegni presi con i compagni di cella di allora,presentando al popolo Italiano il mio programma: il nostro programma.

1°) L’U.D.S. è Federalista e Indipendente,e garante della libertà di un popolo,in unione con altri popoli. Il mio Fede- realismo ha per programma di unire l’Europa in una grande Federazione di stati,e ogni stato componente la Federazione dovrà governarsi con leggi proprie,e rinnovarsi a piacimen- to,ma retti tutti da una costituzione comune,da legiferarsi.

2°) Il Presidente la Federazione dovrà essere eletto demo- craticamente dal popolo,per la durata di 5 anni,e dovrà go- vernare la Federazione con senso di responsabilità,e garante della legge della Federazione,e di ogni singolo stato che la compone. Il governo da lui presieduto,con poteri ben speci- ficati,avrà la facoltà di garantire la libertà di ogni cittadino della Federazione,di circolare liberamente in tutti gli stati della Federazione. Sarà il capo di un unico esercito della Federazione. Sarà garante di una unica moneta,( già in circolazione: l’euro.) e di una unica politica estera.

3°) Dovrà garantire l’inviolabilità delle frontiere,lasciando entrare nella Federazione solo coloro che posseggono un passaporto,e chi ha un contratto di lavoro. Terminati gli im- pegni di lavoro dovranno rientrare nei loro paesi di origine. Gli Afro-Asiatici non dovranno superare il 3% della nostra popolazione,e non sarà data la cittadinanza Italiana,per evi- tare di dovere assistere a nuovi disordini e provocazioni,al solo scopo di dimostrare che loro vogliono dominarci e fare quello che gli pare nel nostro paese.

4°) L’Italia non deve invecchiare. Io sono per un’Italia pro- lifica e dare alle donne che intendono fare figli un aiuto concreto per i figli,fino al 18° anno di età. Questa legge è in vigore in molti stati.

5°) Sarà garantito a tutti i pensionati,che le pensioni siano equiparate alle esigenze di un modo di vivere decoroso.

6°) L’Italia dovrà essere divisa in tre maxiregioni,nord, centro e sud. così non avremo più contrasti fra regione e re- gione ecc.ecc. Con questo nuovo ordinamento amministrati- vo,il parlamento e il senato dovranno fondersi,e ridurre gli eletti da non superare il numero di 400. Siamo governati,dai comuni,dalle province dalle regioni e dallo stato.Le province non hanno più ragione di esistere. Concentreremo poi tutto sulle maxiregioni.

7°) La legislazione Italiana và rivista e ridotta a una decina di migliaia di leggi.

8°) In Italia molte cose sono da esaminare attentamente: l’inquinamento,la viabilità,il nucleare,l’energia eolica e so- lare,e altre sorgenti di energia che la scienza mette a dispo- sizione.

9°) L’assistenza medica dovrà essere gratuita compreso i medicinali.Chi ha redditi molto alti dovrà pagare. Diffondi questa parte del mio programma,ovunque tu sia. La vittoria dell’U.D.S. (UNIONE DELLA SALVEZZA) Sarà la tua vittoria.La vittoria dell’Italia e dell’Europa inte- ra.

Questo è il mio sito: www.alvarocapelli.it

Faenza 01/02/2009



Questo simbolo dell'U.D.S. Indipendente,doveva rappresentare sulla scheda elettorale delle prossime elezioni del 13 e 14-aprile- 2008,un programma,se accettato e votato si prefiggeva di dare all'Italia un nuovo ordinamento,per dare ad ogni cittadino benessere,tranquillità, e ordine nella libertà. Ma non è stato accettato dalla commissione del Ministero degli Interni. Insomma mi hanno congedato dicendomi alle prossime elezioni. Ho protestato dicendo di avere molti voti: mi hanno risposto che non sono in regola con la legge elettorale.
Solo i partiti che sono finanziati con i soldi dello stato,e chi dispone di grandi mezzi finanziari non hanno problemi per dare la caccia al potere. Così noi Indipendenti non abbiamo un simbolo sulla scheda elettorale,per votarlo,che rappresenti la nostra volontà,cioè il grande sogno che tutti gli Italiani intendono realizzare,e solo l'U.D.S. puo metterlo in atto, non avendo legami e impegni con partiti politici,di alcuna tendenza. Ugualmente io cammino da solo, e non scendo a patti con nessuna coalizione. Anche perché convinto che la mia buona stella non mi abbandonerà,e che nelle case ,e negli uffici i compiuter in mano a coloro che esigono benessere per tutti,e pretesa di vivere tranquilli,nel proprio paese,non rimarranno inoperosi, per gridare i padroni in Italia siamo noi Italiani. Non coloro che ci stanno invadendo,con tante pretese e cattiveria.

Solo votando scheda bianca o nulla,si può dare forza all'U.D.S. garante del nostro futuro. Non solo col compiuter si deve propagare la nostra volontà,ma bensi con tutti i mezzi disponibili:si devono convincere tutti gli Italiani,della necessità di votare scheda bianca o nulla, perché solo cosi l'Italia avrà un nuovo ordinamento,voluto da chi è sempre stato dalla parte della verità,a costo di tanti sacrifici.
Amici non interessatevi più delle promesse dei partiti politici,perché sono solo promesse elettorali,che noi tutti subiamo da lungo tempo, nauseandoci.

Quello che promettono oggi i partiti politici,sono una decina di anni che io li propongo, ma non sono mai stati presi in considerazione.

1° ) Il parlamento e il senato dovranno fondersi in un solo gruppo,e i suoi eletti non dovranno superare le 400 unità.

2° ) Divideremo l'Italia in tre gruppi di regioni: Ad ogni gruppo daremo una unica amministrazione. Perciò non saranno eletti i rappresentanti di 18 governi regionali.

3° ) Noi siamo governati da Comuni,da Provincie,da Regioni e dallo Stato. Per questo le Provincie non hanno più ragione di esistere,essendo diventate superflue.

Potere fare il conteggio in euro del risparmio,eliminando tutti quelli che dovrebbero essere eletti col vecchio ordinamento,sarebbe una somma in euro da capogiro.
Con questo nuovo ordinamento sarebbero ridotte le tasse.
Segue sopra la data del 05-12-2005 il programma dell'U.D.S.
Qualche persona maligna vorrebbe dimostrare che il voto nullo non ha senso esprimerlo. Nelle precedenti elezioni del 09-aprile-2006,è stato il voto nullo che noi abbiamo espresso a mettere in difficoltà le grandi coalizioni. Strappando il 70% circa dei nostri voti al centro destra, l'abbiamo costretto alla sconfitta. Il 30% circa strappato al centro sinistra,l'abbiamo ridotto a una ridicola e traballante vittoria.,di 24,755 voti. Logico che presto o poi ,anche questi sa- rebbero crollati,per merito della nostra spinta,con le schede bianche e nulle.
Amici questo è il momento di tenere duro: Tutti gli Italiani di buon senso devono essere con noi, per mandare a casa tutti questi abili politicanti di professione. Solo votando scheda bianca o nulla,restituiremo l'Italia agli Italiani mettendo poi ordine nel paese,e garanzia di libertà: quell'ordine e quella libertà,che da ai nostri cittadini la sicurezza giustamente pretesa. Il 13 e 14 aprile -2008 andremo a votare scheda bianca o nulla,contro tutti coloro che hanno portato l'Italia alla rovina,e contro coloro che hanno fatto dimezzare la capacità d'acquisto dell'euro. Essendo tutti responsabili perché destra e sinistra hanno governato il paese. Sarebbe stato elementare proteggere l'euro: era sufficiente mettere il doppio prezzo su tutti i prodotti, per un certo periodo di tempo,e l'euro non avrebbe dimezzato il suo potere d'acquisto.
Se anche non siamo presenti in parlamento e al senato :se siamo forti numericamente,possiamo dare una spinta per il rinnovamento del paese o anche mettere in crisi i governanti se sarà necessario.
Il voto espresso con scheda bianca o nulla,è nel paese una forza che lotta per realizzare un programma, ed è indipendente e apartitico,da considerare questo voto valido numericamente, perché richiesto:in questo caso dall'U.D.S.

FAENZA 10-marzo-2008.


Noi Federalisti Italiani dell' U.D.S. (Unione Della Salvezza) Indipendenti. Invitiamo tutti i federalisti italiani dispersi nei vari partiti, a unirci a noi, per creare l'Unione di tutti i Federalisti Italiani, per fare dell'Italia Federata un grande paese, atto a risolvere i grandi problemi Italiani che noi tutti conosciamo.

Io Alvaro Capelli proponente, sono diventato Federalista nelle carceri politiche staliniste di Praga. Sono diventato poi Federalista militante in Italia nel 1955 e sotto il nome di U.D.S. da 25 anni, mi sono sempre espresso per un Federalismo Italiano, proiettato verso una grande Europa Federata.

Per le elezioni del 09-04-2006 non avendo potuto presentare la mia lista elettorale, per diversi motivi, ho invitato gli Italiani con internet, col sito: www.alvarocapelli.it con volantinaggio e il mio libro l'Alba di un nuovo giorno, a votare scheda nulla. Ottenendo per il senato 1.500.000 circa schede nulle. Nonostante abbiano votato 8 classi in meno della camera dei deputati. Mentre per la camera dei deputati si è ottenuto solamente 1.200.000 schede nulle.
I Federalisti Italiani dispersi nei vari partiti hanno votato scheda nulla per il senato, perché nel senato si votano le leggi, e hanno avuto fiducia in me.
Noi Federalisti Italiani dell'U.D.S. non organizzati in un partito, abbiamo sempre proposto un programma non politico, con la certezza di risolvere i grandi problemi del nostro paese.
Il programma incompleto che potrai leggere sul mio sito su internet, sarà da discuterlo e ampliarlo assieme, con chi accetta l'Unione dei Federalisti Italiani.
Per questo cospicuo numero di schede nulle per il senato, ho chiesto al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il riconoscimento di almeno un seggio per il senato: Si è interessato immediatamente per sapere chi sono io, Alvaro Capelli, ma non si è degnato nemmeno di darmi una risposta, se anche dichiara sovente di essere il rappresentante di tutti gli Italiani: dovrebbe esserlo anche di quel 1.500.000 votanti scheda nulla, per i quali ho chiesto un seggio al senato, ma lui ha ignorato la loro esistenza.
Questo è il mio indirizzo: Alvaro Capelli Via Ponchielli 4 48018 Faenza. Tel. 0546 661136.
www.alvarocapelli.it
Faenza 11-Febbraio-2008.

Lettera aperta ai miei simpatizzanti e al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.
Vi ho comunicato tramite internet sul sito www.alvarocapelli.it di avere chiesto con raccomandata il 10-07-2006 al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano di riconoscere 1.500.000 voti per il senato, ricevuti con scheda nulla dall'U.D.S. indipendente,da me rappresentato. Per avere invitato gli Italiani a votare scheda nulla, non trovando nelle due coalizioni rivali fiducia per governare il nostro paese. Impossibilitato perché non organizzati in partito, per raccogliere le dovute firme,per presentare il mio emblema e la lista dei candidati sulla scheda elettorale,perché i miei avversari delle due coalizioni rivali erano pronti per fare dello ostruzionismo e minaccie contro coloro che erano disposti a firmare.
Il Presidente della Repubblica tramite i suoi uffici ha comunicato immediatamente agli organi competenti della polizia di Faenza, chiedendo chi è questo Alvaro Capelli che chiede il riconoscimento dei voti, scheda nulla. Un commissario della polizia di Faenza mi ha gentilmente interrogato,e sapeva già che da oltre venti anni invitavo gli Italiani a votare scheda nulla. Sono passati lunghissimi mesi ma il Presidente della Repubblica dichiarando sovente di essere il presidente di tutti gli Italiani non mi ha dato la risposta tanto attesa. Chi ha votato per me se anche io non ho la facoltà di rappresentarli legalmente al senato,sono certo che questi sono Italianissimi e Federalisti Europei.
Il Presidente della Repubblica non può riconoscermi il seggio al senato perché il mio voto sarebbe determinante, e senz'altro componenti le due coalizioni rivali,gli impediscono questo riconoscimento. Al senato della repubblica le due coalizioni rivali hanno un solo voto di differenza,e se mi riconoscesse un seggio, quando si vota una legge, io non appartenente ad alcuna delle due coalizioni politiche, voterei per quella legge solo se porta vantaggi al nostro paese e al nostro popolo. Forse il Presidente della Repubblica non vuole fare dispetti a coloro che tengono stretto con tutti i mezzi possibili la poltrona del potere. Per paura che il Presidente della Repubblica mi conceda il seggio al senato c'è chi complotta decisamente contro di me,e si fa vendetta per i voti strappati alle due coali-zioni rivali. C'è anche chi si adopera in modo costante e con cattiveria ,spinto da ignobili persone a usare le più false e nere menzogne,per tentare di mettermi in cattiva luce.
Signor Presidente della Repubblica lei sostiene di essere il rappresentante di tutti gli Italiani: questo è il momento di dimostrare la sua sincerità,rispondendo alla domanda di riconoscimento di 1.500.000 votanti scheda nulla, da me rappresentati. Questi hanno espresso il loro voto nullo vo-lontariamente e legalmente da Italiani e Federalisti Europei. Oggi chiedo a nome loro a Lei Signor Presidente un seggio al senato della Repubblica per rappresentarli legalmente,avendo promesso nel periodo della campagna elettorale di difendere la loro volontà espressa col voto nullo.
Signor Presidente della Repubblica attendiamo con trepidazione una sua risposta: Sarà accettato un seggio per l'U.D.S. al senato della Repubblica,o si vuole che si rimanga esclusi di partecipare legalmente al rinnovamento del nostro paese?

Faenza 13-settembre-2007.


A tutti i miei simpatizzanti.

I miei sostenitori mi hanno fatto dei rimproveri per avergli promesso di difendere il voto che gli ho chiesto che hanno espresso secondo volontà, e legalmente. Non trovando nelle due coalizioni rivali affinità ai proprii ideali,e fiducia. Ma avendo ottenuto il loro voto sarei scomparso dalla scena politica. Non è così: sono stato costretto a una lunga attesa, per avere una risposta che ancora non mi è pervenuta.

Il ministro degli interni del centro destra, verso l'una di notte del 10-04-2006 ha comunicato per televisione che le schede invalidate erano 1.186.000. e che c'erano ancora decine di migliaia di seggi,che non avevano fatto pervenire i risultati. Poi dopo ha detto che per il senato le schede invalidate erano molte di più, e ha aggiunto troppe! Quante erano le schede invalidate, 1.500.000. oppure di più? Hanno commentato poi l'avvenimento,per avere votato meno elettori per il senato,ma che le schede invalidate erano molte di più,di quelle della camera dei deputati. E' chiaro al senato si votano le leggi: chi sa di me,mi ha votato perché è certo che io le promesse le mantengo. Aggiunsero anche,chi ha fatto questa propaganda?
Io non posseggo giornali e televisioni,ma ho usato internet,volantinaggio,e il mio libro: l'alba di un nuovo giorno. Generosamente molti mi hanno dato una mano con internet.
Frettolosamente ho inviato al ministro degli interni,allora del centro destra,una raccomandata, con ricevuta di ritorno,e per conoscenza alla commissione che assegna i seggi ai partiti,ma erano tutti arrabbiati per avere strappato al centro destra il 70% circa dei miei voti,e perché ho mandato a casa Berlusconi con tutto il suo governo. Non solo: per avere anche ubriacato l'incapace Prodi (vedi euro) strappando al centro sinistra il 30% circa dei miei voti. Rimanendo in piedi col suo governo miracolosamente,perché puntellato da una miriade di partitelli,in continuo contrasto fra di loro. Il ministro del centro destra defenestrato.non mi ha risposto,e gli altri della commissione hanno fatto finta che nulla sia accaduto politicamente nel nostro paese,perché i voti ricevuti dall'U.D.S. volendo,oggi sono divenuti l'ago della bilancia.

Il Presidente della Repubblica ha dichiarato dopo la sua elezione,che è il rappresentante di tutti gli italiani,se anche è stato votato solamente dai rappresentanti della metà degli elettori italiani. L'U.D.S.non appartiene alle due coalizioni è indipendente,ma dispone di 1.500.000. circa,di voti legali,non riconosciuti,ma dati da cittadini italiani,anche da federalisti europei. Fateci un po i conti: se noi non siamo riconosciuti,perché dobbiamo riconoscere chi non ci accetta? 1.500.000 circa sono molti di più di 24.755 voti. Come vedete siete in minoranza,non essendo stati eletti da tutti i rappresentanti dei votanti italiani. Allora vi diamo un consiglio: abbandonate con dignità tutte le poltrone del potere,senza sbraitare come ha fatto Berlusconi e soci.
Vedendo che nessuno prendeva in considerazione il contenuto scritto della mia raccomandata,inviata all'ex ministro degli interni e commissione,ho creduto opportuno inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno,al Presidente della Repubblica, Si è vero che non esisteva sulla scheda elettorale l'emblema dell'U.D.S. perché mi è stato impedito con tutti i mezzi,di raccogliere le necessarie firme,ma i voti che ho ricevuto e che presento,sono espressi secondo volontà e legali.
Al contrario: voi avete molti deputati in parlamento che non sono stati eletti. Sostenete che la legge vi concede questo diritto,ma quale diritto? Meglio dire una legge fatta senza criterio ci concede questo privilegio. Personalmente non sono d'accordo che questo avvenga. Tutti gli italiani devono essere rappresentati al senato e in parlamento,secondo i voti ricevuti. Così abbiamo la matematica sicurezza,che tutto il popolo italiano è rappresentato. Signor Presidente della Repubblica con tempestività è stata registrata al centro compiuterizzato della presidenza della Repubblica la mia raccomandata. E' stato comunicato al ministero degli interni di informarsi presso il comando della polizia della mia città, Faenza,chi è questo Alvaro Capelli,che rivendica diritti sui voti delle schede invalidate,cosa che con tempestività hanno fatto.
Coloro che mi hanno votato me compreso,siamo dubbiosi per questa prolungata lentezza per darci una risposta. Senz'altro la polizia di Faenza vi ha inviato il plico contenente informazioni su di me,cosa che potete ben consultare anche su internet al sito: www.alvarocapelli.it Non vorrei che questa lentezza nel rispondere sia determinata causa il nostro passato politico: Nei primi giorni del mese di giugno del 1950 quando misi piede in territorio Cecoslovacco,me ne accorsi subito,che quel sistema politico non corrispondeva a quei principi di libertà e benessere per tutti,per i quali avevo lottato fino dall'ottobre del 1939,avendo aderito a un organizzazione antifascista. Seppi che Stalin,non solo eliminava i suoi nemici,ma anche tutti coloro che osavano criticare il suo operato,e personalità politiche,per timore di essere scavalcato per il potere. Era veramente il terribile dittatore assecondato dal suo beniamino Gottwald,presidente della Cecoslovacchia,e da tutti gli altri capi degli stati di quel vasto impero. Per tutto quello che mi era chiaro,mi considerai fuori dal P.C.I. e presi una visibile,ma cauta posizione di neutralità politica,fra oriente e occidente,allora sul piede di guerra: da considerarla solo guerra fredda..

Non potevo ritornare in Italia perché mi avevano ritirato il passaporto,ma cercai con tutti i mezzi possibili di rientrare ugualmente in Italia,ma fui arrestato. Figuriamoci ero il solo cittadino dello occidente caduto nelle loro mani,e fui considerato una temibile spia. Fui tartassato per due lunghe settimane,per strapparmi qualche segreto o contatti con qualche controrivoluzionario Cecoslovacco. Fui tenuto in una cella di smistamento a Praga per lunghi 14 mesi e dieci giorni,con l'intento di strapparmi qualche segreto,dai poliziotti che si mascheravano per detenuti,perché volevano processarmi e condannarmi assieme a tutte quelle personalità politiche che subirono poi il capestro,e altri l'ergastolo. Che qualche giornalista accentò in quei giorni tristi di lotta per la libertà,di un popolo: "le forche di Praga" avvenute nei primi giorni di dicembre del 1952.
Gli stalinisti dopo due settimane di snervanti interrogatori,insistendo a lungo con i loro drastici metodi,mi avrebbero costretto a dichiararmi colpevole,di non so che cosa,e potevano processarmi e condannarmi,senza avere la possibilità di avere un avvocato per difendermi. Non lo fecero perché avrebbero danneggiato il P.C.I. devoto a Stalin,perché in Italia non era possibile dimostrare che io ero un nemico del popolo,e un traditore della classe lavoratrice,o una spia al servizio dell'occidente, perché mio padre sacrificò tutta la sua vita,durante il fascismo,per tenere alta la bandiera della libertà,ed io fui un sostenitore e organizzatore della resistenza contro il nazifascismo. La mia condanna tanta desiderata anche dall'anticomunismo italiano,per ragioni di propaganda,non avvenne, ed io dopo 50 giorni circa dalle forche di Praga,fui messo in libertà,ma molto disagiata. Io a differenza di molti,sono stato per tutta la vita dalla parte degli onesti,per la libertà,e per dare a tutti un benessere. Subendo poi tutte le malvagità,e stupidi giochi burattineschi. Se anche siete sparpagliati in diversi partiti politici,oggi anche con la compiacenza di vostri ex nemici,non siete capaci di rinnovarvi,usando sempre gli stessi metodi del passato per combattermi,inutilmente,perché io proseguo con tanta convinzione il mio cammino.Per tutto questo siamo stati sempre in posizioni contrastanti,ma io sempre dalla parte della verità. Tutto questo fa parte del passato e da dimenticare, ma per voi è sempre tutto al presente,continuando a servirvi di ignobili servetti di basso rango ,che si prestano per mancanza di intelletto,per tentare di mettermi in cattiva luce.
Una cosa voglio ripetervi: i nostri voti invalidati sono stati determinanti per lo sconvolgimento politico in Italia,e voi lo sapete molto bene,se anche televisioni e giornali hanno fatto finta di non sapere,per ragioni di interesse e per rabbia,perché quotidianamente ho fatto conoscere agli italiani che giornali e partiti,sono pagati con i soldi dello stato: cioè con i soldi delle nostre tasse,per farsi la propaganda politica,e perché non accettano il mio programma. I nostri voti sono legalmente espressi e da italiani,ed io sono il diretto responsabile,e ideatore di questa propaganda,iniziata da oltre venti anni,per realizzare un programma a favore del nostro del nostro popolo e per una Italia migliore.
Io cammino per la giusta via ,per consolidare una democrazia pulita,senza sotterfugi e complicità con chi invade il nostro paese,non solo per lavorare,ma per dominarlo poi, politicamente ed eco- nomicamente,insozzandolo con modi inacettabili,e culture che sanno del ridicolo,anche perché sono radicate nel lontano passato: periodo di rozza civiltà. Non accettabili da un popolo progredito e amante della libertà e tranquillità come pretende il popolo italiano. Perciò voi che simpatizzate per me non dovete abbandonarmi,anzi dovete farci crescere sempre di più,perché non scomparirò dalla scena politica,come si vorrebbe,se anche sono decisamente combattuto,e perché senza l'U.D.S. l'Italia sarà ingovernabile.
Salviamo la nostra libertà. Salviamo l'Italia dall'invasore, Salviamoci da quelle canaglie,dediti a più che sacro dovere,ugualmente con viltà e con inganno,sono sempre disposti per ragioni politiche,a pugnalarti alla schiena a tradimento.

FAENZA 18-NOVEMBRE-2006.


Per le elezioni del 9 aprile 2006 non troverete sulla scheda elettorale Il simbolo dell'U.D.S. (Unione Della Salvezza) Indipendente. Ugualmente potete assecondarci, annullando la scheda. Votando così è per l'U.D.S. un voto valido,e ci darà la forza per difendere gli interessi e la tranquillità perduta di tutto il nostro popolo. Qui sotto troverete scritto una parte del nostro programma. Fatelo stampare e recapitatelo a tutte quelle famiglie Italiane che non posseggono un compiuter, e invitateli a votare scheda nulla.
Le minoranze non governano,ma con una assidua e costruttiva opposizione, possono indurre i governanti al ripensamento. Poi vinca chi vince,ugualmente governeranno male come hanno fatto fino ad oggi,e finiranno presto per i loro contrasti,perché sanno solo parlare,e criticarsi a vicenda,e programmi che non realizzeranno mai.
Insomma,sono sempre i soliti ciarlatani di un tempo: ma oggi incon- trano grossi ostacoli: il popolo si è svegliato,non è più credulone. Poi di fronte alla realtà dei fatti,come può prevalere l'ignoranza? Hanno governato da destra a sinistra,ma si và di male in peggio!!! Allora non bisogna più prestargli fiducia,votandoli.
L'U.D.S. non deve difendere la poltrona,o mangiatoia,come fanno i dirigenti dei vari partiti,componenti le coalizioni. Annullando la scheda ci darete la forza per contrastare tutti questi mestieranti della politica. Per dare a tutti gli Italiani un sicuro avvenire,di benessere e di libertà.
Ora bisogna svegliarsi dal letargo che siamo stati costretti a rimanere. Bisogna farlo prima che sia troppo tardi. Votando scheda nulla,voti per te,voti per la tua famiglia, e per il paese di appartenenza.
Nel periodo coloniale, Francesi, Inglesi e altri paesi,da oltre a un secolo hanno invitato popoli a maggioranza islamica,a trasferirsi nei loro paesi,per ragioni di lavoro. Ora gli combinano dei grossi guai,e non potranno mai più liberarsene,anche perché sono diventati milioni. Mentre da noi sono venuti clandestinamente,e da pochi decenni,e con tante pretese, come fossero dei padroni. Trovando la compiacenza da pochi cialtroni nostrani,perché non sanno quello che fanno,perché privi di intelletto.
L'U.D.S. non deve chiedere allo straniero che furbescamente ci invade, che cosa è il volere divino,perché ne abbiamo profonda conoscenza. Perciò nemmeno l'islam e gli islamici possono convincerci a spalancargli le frontiere,come fanno i partiti politici,e appartenenti a religioni,perché sarebbe ridicolo lasciare proliferare nel nostro paese,una religione nata per annientare con la forza delle armi,coloro che non l'accettano perché non ha niente in comune col volere divino. Noi siamo per imitarli: Loro non accettano altre religioni: Questo glielo impone l'islam.
Noi siamo per chiudere tutte le moschee in Italia,e l'islam non deve avere una organizzazione. Noi li accettiamo come liberi lavoratori,che hanno il dovere di rispettare il nostro popolo,e sottostare al volere della nostra legge. Se da islamici questo non è accettato,non essendo stati chiamati da nessuno nel nostro paese,possono sempre fare le valigie e ritornare da dove sono venuti,senza dimenticare che i padroni in Italia siamo noi Italiani !!! Se anche qualche ducetto nostrano,cerca con la minaccia di ostacolarci!

L'UNIONE DELLA SALVEZZA -U.D.S.- di Alvaro Capelli se anche ha sempre voluto rimanere indipendente dai partiti per rimanere integro. Ugualmente non ha mai rinunciato di fare conoscere con volantinaggio e su internet sul sito: http://www.alvarocapelli.it la propria volonta'di sanare le piaghe del paese,provocate dai partiti politici.L'U.D.S. ha voluto per realizzare un programma,rimanere indipendente,senza simpatizzare per la destra,per il centro e nemmeno per la sinistra,perché queste posizioni politiche differiscono solo a parole:sono scelte dai mestieranti della politica,ognuno nel suo spazio solo per difendere la loro poltrona e i loro interessi.Sapendo fare solo rosee promesse,per ingannare gli ingenui e gli speranzosi per strappargli il voto. Dopo il voto rimane tutto fumo e nulla di concreto. Per questo l'U.D.S. detta un programma da mettere in atto,garante di libertà,che dia la tranquillità perduta al nostro popolo,e un sicuro benessere per tutti. Ma indipendente da questi abili politicanti di professione.
L'U.D.S. è per un presidenzialismo federativo e laico,perché rispecchia la volontà della maggioranza del popolo,di eleggere democraticamente un responsabile del paese,onesto e capace,da osannare,o da estromettere dall'incarico ricevuto,se non sa,o non vuole realizzare le promesse fatte. L'Italia è stata governata da tutte le coalizioni,sia di centro destra e di centro sinistra,ma nulla è cambiato,anzi il tenore di vita degli Italiani va sempre più in basso: tende a sprofondare. Gli stipendi e le pensioni perdono sempre di più la capacità d'acquisto,e tutto è sempre più caro. Quelli che voi considerate dei cervelloni,e gli prestate tanta fiducia portandoli all'apice del potere,hanno dimostrato incapacità da rendersi ridicoli,per sapere governare un paese e dare quelle garanzie che a un popolo necessitano.

La presidenza dell'Europa unita ( sarebbe meglio potere dire la presidenza delL'Europa Federata,) ha messo in circolazione l'euro come fosse carta straccia: è stato valutato per l'Italia £ 1936,27 per un €,ma non avendo saputo dare precise istruzioni a chi governa l'Italia,il suo potere si è ridotto da preoccupare la maggioranza degli Italiani. Bastava che la presidenza dell'Europa unita avesse ordinato di fare rispettare il valore dell'euro nei confronti della lira,su tutti i prodotti e tutto sarebbe andato per il verso giusto: ma per limitate vedute questi capoccia non l'hanno fatto. Così va tutto alla deriva,verso il peggio,quando la moneta perde la capacità d'acquisto.
L'Italia aveva un governo stabile: questi governanti dovevano curare gli interessi di tutto il popolo Italiano,come da promesse fatte,pilotando l'euro con tanta fermezza. Ma loro sono di quei liberali che intendono arraffare tutto il capitale nelle proprie mani, senza curarsi degli altri,distruggendo poi la piccola e media proprietà, e danneggiando il popolo.
Questi governanti egoisti fino al midollo,per ogni cosa, hanno chiuso gli occhi e hanno fatto finta di non vedere quello che stava succedendo nel paese,perché va bene così per ingrossare il loro portafoglio.
L'andazzo triste del nostro paese non è da attribuire solo all'euro:moneta che noi tutti dovremmo adorare perché rappresenta anche l'unità della grande e meravigliosa Europa,ma è dovuto al libero commercio internazionale o globale, voluto dalla presidenza Europea,e osannato dal grande capitalismo internazionale e dalla grande industria,che gli permette di produrre e acquistare in quei paesi dove si paga la manodopera con stipendi di fame,e si vende nei nostri paesi con concorrenza spietata. Permettendogli di distruggere tutta la nostra piccola e media iniziativa,e accaparrare tutto il capitale esistente in poche mani,così si ritorna al medio evo,( anzi ci siamo già incamminati.) ove le signorie primeggiavano ed emanavano leggi da inorridire,costringendo alla estrema miseria e ubbidienza la stragrande maggioranza del popolo.
L'U.D.S. è per realizzare nel paese un programma economico da riconoscerlo un liberalismo di popolo,perciò difensore degli interessi del popolo,della piccola e media iniziativa e della piccola e media proprietà: e non è arrendevole se anche è minacciato!!!
L'U.D.S. non possiede televisioni,giornali,e mezzi finanziari come dispongo- no i partiti (perché finanziati con denaro pubblico,) per farsi la pubblicità e farsi conoscere dal grande pubblico,per partecipare a questa competizione elettorale,ugualmente combatte democraticamente questa battaglia in favore del popolo Italiano,presentando come indipendente su internet, al sito: http://www.alvarocapelli.it una parte del programma, il solo che può essere accettato dalla maggioranza del popolo Italiano:
1)Divideremo l'Italia in tre gruppi di regioni,in modo federato. Ad ogni gruppo daremo una unica amministrazione. Ogni regione componente il gruppo avrà un suo rappresentante,e avrà la facoltà di eleggere il presidente,e tutti i dirigenti delle varie responsabilità. In questo modo non ci saranno più contrasti fra regione e regione,scegliendo il modo di svilupparsi in egual misura.
2) Ci batteremo affinché il mercato globale cessi,e sia protetta la nostra produ zione. Assicurando lo sviluppo del mercato interno,portatore di lavoro e benessere per tutti.
3) Con un'Italia divisa in tre gruppi di regioni,i grandi problemi economici saranno di competenza delle regioni,perciò il parlamento e senato dovranno fondersi in un sol gruppo,e dimezzare i componenti del nuovo ordinamento, ed eliminare quei ministeri che non hanno più ragione di esistere. Così avremo un grosso risparmio di denaro pubblico, e un modo più sollecito per risolvere i vari problemi. Automaticamente saranno ridotte le tasse.
4) Garantiremo l'inviolabilità delle frontiere Italiane,lasciando entrare solo coloro che posseggono un passaporto regolare,e chi ha un contratto o una richiesta di lavoro. Il richiedente dovrà mettere a disposizione un'abitazione decente. Terminato gli impegni di lavoro dovranno rientrare ai loro paesi di origine o di provenienza.
5) Gli appartenenti a paesi non Europei non daremo facilmente la cittadinan za,prima di decenni. Dovrà essere esaminata attentamente prima la loro posizione,e comportamento.
6) Non vogliamo che l'Italia invecchi,e siamo per un'Italia prolifica,perciò daremo alle donne Italiane che intendono fare figli,un aiuto concreto,fino al decimo anno d'età dei figli. Poi si vedrà. Questo ha valore anche per quelle straniere sposate ad Italiani,e accertato che il padre sia Italiano.
7) Il matrimonio o la convivenza dovrebbero essere duraturi nel tempo,purtroppo non è sempre così. L'U.D.S. è per la separazione legale,o divorzio, senza ricorrere a legali: sarà sufficiente di comune accordo,andare all'anagrafe e dichiarare la decisione di separazione. Tutto questo non dovrà comportare spese, Però quando ci saranno dei figli di mezzo,la legge dovrà essere intransigente per tutelarli,e fare rispettare i diritti e doveri,di ambo i genitori sui figli.
8) Essendo anche dei federalisti Europei,vogliamo la grande Europa Federata e Laica: Se riusciremo a trovare un accordo fra tutti gli stati Europei,diverremo lo stato più potente del mondo in tutti i sensi,grazie alle nostre risorse ed iniziative. Se questo non dovesse avvenire i popoli Europei e l'Europa in tempi non lontani sarebbero disintegrati come popoli,ed economicamente spazzati via. Noi Federalisti ci batteremo affinché l'Europa si incammini verso a un destino sicuro e migliore. Noi Federalisti saremo garanti che ogni popolo di appartenenza alla federazione possa conservare le proprie tradizioni,e modi di vivere,o rinnovarsi a piacimento,senza interferenze delle altre nazioni federate.
9) Garantiremo a tutti i pensionati che le pensioni siano equiparate alle esigenze di un modo di vivere decoroso,e attuale.
10) L'Italia è il paese che governa con decine e decine di migliaia di leggi, le più sono antiquate. Molti sono gli stati Europei che governano molto bene con qualche migliaio di leggi. Se ci sarà il trionfo del nostro volere,faremo un falò di tutte le leggi esistenti. Riformando e riducendole in conformità al modo di vivere attuale.
11) Se trionferà la nostra volontà,che rispecchia il volere e le esigenze della stragrande maggioranza del nostro popolo,rinnoveremo l'Italia,garantendo a tutti gli Italiani un sicuro avvenire,in particolare saranno i giovani a goderne i benefici,e la sicurezza del loro futuro,nella libertà e nella democrazia.
12) Sarà messa in atto l'alta funzionalità delle ferrovie. Sarà organizzato il trasporto merci per ferrovia e per via mare,eliminando così l'inquinamento atmosferico. Avremo anche una forte diminuzione dei prezzi del trasporto merci. Non solo: avremo anche un forte snellimento della viabilità stradale.
13) Daremo la precedenza a tutte quelle iniziative che sono più vantaggiose per il popolo.
14) Per combattere l'inquinamento e superare la necessità e il prezzo del petrolio,daremo vita a quelle fonti di energia che la tecnica moderna a messo a disposizione: sia solare ed eolica ecc. La Francia e la Slovenia hanno centrali nucleari che in caso di guasto danneggerebbero in particolare l'Italia. Gli scienziati assicurano che le moderne centrali nucleari hanno quattro dispositivi di sicurezza superiori a quelle di precedenza costruzione. Allora noi siamo per il nucleare,per avere energia sicura e pulita e a basso costo,così non saremo più dipendenti dal petrolio.
15) Affinché il campionato di calcio non sia fautore di provocazioni sul campo e disordini preoccupanti,il calcio deve ritornare all'origine delle competizioni fra squadre Italiane. Perché il campionato sia realmente tale,ammetteremo un solo giocatore straniero per squadra: solo per avere conoscenza della tecnica del gioco straniero. Non si deve rinunciare all'educazione dei giovani,perché lo sport rimanga solo una forma di competizione da applaudire e non di sopraffazione.
16) L'assistenza medica dovrà essere gratuita in tutti i suoi particolari,compresi i medicinali. Chi ha redditi a livello molto alti dovrà affrontare le dovute spese.
17) Molti sono i problemi da esaminare e da risolvere: noi non sorvoleremo su di essi: saranno con tempestività presi in considerazione e risolti.
18) La burocrazia sarà sradicata in modo esemplare.
19) L'U.D.S. è per salvare la lingua Italiana dall'invasione di vocaboli della lingua Inglese. Affinché tutti i popoli d'Europa possono capirsi e dialogare fra di loro,invitiamo laureati e profondi conoscitori delle lingue Europee,di mettere a punto in modo grammaticalmente semplice,una seconda lingua che raccolga i vocaboli più semplici,e più usati di tutte le lingue Europee. Invitiamo case editrici,giornali e televisioni a collaborare.
20) L'Italia si trova di fronte a un grosso problema,che deve essere risolto prima che sia troppo tardi: gli islamici sono un esercito in marcia per la conquista dell'Italia e dell'Europa:da considerare che l'islam è l'opposto del cristianesimo. La dottrina islamica fu messa a punto col corano con spirito di conquista,per sopprimere e imporla con la forza alle tribù vinte e al mondo intero,e dominarlo con la sua legge. Perciò chi è islamico,chi mantiene viva la tradizione islamica,ubbidendo a questa dottrina,se anche si dichiara pacifista mentisce,perché l'islam è una dottrina determinata senza scappatoia: è ubbidienza assoluta alla sua legge, e chi non ubbidisce deve essere condannato. Per ragioni di libertà di tranquillità,e per cultura opposta noi non possiamo accettarli. A Roma culla del cristianesimo è stata costruita anche per volontà dei cattolici, la più grande e maestosa moschea d'Europa e un migliaio di moschee in varie città Italiane. Mentre in Arabia Saudita culla dell'islam non sono permesse altre religioni: nemmeno le cristiane. Niente allarmismo: non vogliamo la guerra, vogliamo solo imitarli per la nostra tranquillità,e per ragioni di sicurezza siamo per chiudere tutte le moschee in Italia,e le scuole coraniche e i loro figli dovranno frequentare solo scuole Italiane. Se amano insegnare la loro lingua ai figli e pregare il loro dio, lo possono fare in casa propria.
Faenza 5 dicembre 2005

Per le prossime elezioni Regionali l'U.D.S.non presenterà per questa competizione, nessun candidato nelle liste elettorali. Considerandolo privo di senso per lo scopo che noi intendiamo raggiungere,per il bene dei nostri popoli. Rimanendo del parere di realizzare poi un nostro programma economico,reale,senza troppe sfumature. Mettendolo in atto secondo gli impegni presi con gli elettori,e creare in Italia,per semplificare e facilitare il modo di reggere una amministrazione,tre gruppi di regioni,con le relative amministrazioni:
Amministr. Del Nord. Amministr. Del Centro. Amministr. Del Sud. Il problema delle tre amministrazioni indipendenti,andrà risolto in parlamento e al senato,oppure con un referendum. Perciò queste elezioni le consideriamo solo una competizione fra uomini politici,per farsi pubblicità,per interessi personali e per impossessarsi delle fruttuose poltrone del potere.
L'UDS non può rimanere indifferente e accettare che l'intero paese sia trascinato in rovina,per incapacità e colpa dei furbacchiotti,del centro destra e del centro sinistra e da tutta quella ganga che li circonda.
L'UDS non accetta l'inganno,l'imbroglio e la falsa propaganda. I popoli Italiani non sono degli stupidi e nemmeno dementi:avendo un cervello atto a pensare,ma hanno un grande difetto:molti si lasciano convincere da questi abili parolai e altri rimangono dei rinunciatari,o indifferenti alle sventure del paese,pur sapendo di danneggiare se stessi. Tutto questo non dovrebbe più accadere,perché siamo certi che i popoli Italiani finalmente si sveglieranno,di fronte a tanta realtà e vergognosa situazione politico-economica,non dovendo più cercare i responsabili,e il perché che il nostro paese è trascinato verso la catastrofe,verso il declino,verso la miseria. Perché fra tutti i politicanti di destra,di centro e di sinistra,non ne troverai uno solo,che sia senza colpa,per il disastro economico che sta emergendo,danneggiando noi tutti.
L'EURO sta dimezzando la sua capacità d'acquisto. Il commercio globale (o altro dir si voglia) in mano al supercapitalismo internazionale,produce in paesi che hanno stipendi da fame,ed esporta in Europa con prezzi da concorrenza spietata. Quando avrà sopraffatto e incorporato la piccola e media proprietà,detterà la sua legge,e il medio evo sarà in atto. Rimanendovi pochi grandi proprietari,e la massa popolare sarà mise- ra,come un tempo fa,e sottomessa.
Prodi se fosse stato un uomo degno e capace della carica che ha rivestito:capo dei 25 stati uniti Europei per volontà del centro sinistra Italiano che l'ha osannato e sostenu- to per quell'incarico ( mentre il centro destra capeggiato da Berlusconi,avendo vinto le elezioni non l'ha destituito da quella carica,divenuta illegittima per il capo Prodi.) avrebbe dovuto dare disposizioni ben precise,quando ha messo in circolazione l'EU- RO,in particolare all'Italia,sapendo che gli speculatori e gli affaristi erano in agguato per derubare il popolo. Che avrebbe dovuto combattere la globalizzazione,sapendo che non si risolve il problema dei popoli poveri,con questo sistema,e che presto o poi l'Italia in particolare,e l'Europa intera sarebbe stata messa in ginocchio economicamente con le gravi conseguenze che ne derivava,per i nostri popoli.
Signor Prodi perché non ha fatto tutto questo? Oppure ha voluto restituire al centro destra il favore ricevuto,per la mancata destituzione dall'incarico come capo dell'Europa unita,sapendo il Berlusconismo non è un liberalismo di popolo,ma è di coloro che cercano con ogni mezzo di distruggere la piccola e media proprietà,e compensare chi lavora con le briciole,affinché tutta la ricchezza e il capitale finisca in poche mani. E' tutto chiaro,i fatti lo dimostrano! Prodi non ha dato disposizione perché l'EURO avesse capacità d'acquisto stabilito €.1 = £.1936,27 e che la speculazione fosse energicamente combattuta. Nemmeno il centro sinistra si è impegnato inizialmente per arginare questa vergognosa speculazione,portatrice di miseria.
Il centro destra capeggiato dall'abile parolaio Berlusconi ha accettato con indifferenza la speculazione crescente dei prezzi,e sotto sotto,con soddisfazione,perché questa è la sua politica. Berlusconi,abilmente per mascherare il suo vero scopo, ha portato a quota un milione di lire qualche pensionato ecc. sapendo che in breve tempo questa cifra avrebbe dimezzato la capacità d'acquisto. Incolpando anche la perdita dell'EURO nei confronti della vecchia lira,l'abbattimento delle torri gemelle a New Jork,e la costrizione degli U.S.A. di fare la guerra all'Irak per combattere il terrorismo.
Perché seguire Bush? Se anche capeggia l'esercito più potente del mondo,rimane quello che è nella quotidianità: un uomo corto di vedute,e incapace di giudicare l'avversario,perciò non bisogna seguire gli incapaci. Bastava trasferire ingenti forze armate nel Kurdistan Iracheno,d'accordo con i Kurdi per proteggerli,e occupare la zona Turcomanna Irachena. Trasferire numerose divisioni corazzate alla frontiera del Ku-wait e dell'Arabia Saudita e in altri paesi confinanti se le accettavano.Stringendo di assedio l'Irak e minacciarlo di invasione in continuazione. Saddam Hussein essendo seguito da una minoranza islamica,questo regime sarebbe crollato senza colpo ferire: senza spargimento di sangue innocente,e una fiorente democrazia sarebbe nata,con tanti vantaggi per i paesi amanti della libertà,e della pace.
Per tutto quello che sta succedendo in Italia e nel mondo,non ci fidiamo più del centro destra e nemmeno del centro sinistra. Ripudiamo quelli che non sanno quello che fanno,gli incapaci,e quelli che fanno i furbi. Non ci fidiamo di tutti voi,perché fate politica solo per la poltrona,perché vi porta tanti vantaggi.
L'U.D.S. continuerà democraticamente a combattere la propria battaglia per realizzare il grande sogno: creare una grande unione di uomini INDIPENDENTI da questo branco di politicanti,per salvare l'Italia dalla catastrofe economica e dalla miseria che avanza a lunghi passi,per portare poi nel 2006 nel parlamento e nel senato Italiano,un numeroso gruppo di uomini onesti e capaci,per fare dell'Italia un paese sempre più benestante,libero,e pieno di tranquillità,in una Europa Federata e Laica,sempre più grande,sempre più ricca e giusta per tutti i suoi popoli.
Con l'U.D.S. le TELEVISIONI e la SCUOLA diverranno sorgente di educazione,di rinnovamento e di responsabilizzazione,per vivere in una Italia migliore. La TV. In particolare dovrà rompere quel cerchio che la rende impenetrabile,voluto per interessi particolari: diciamo di casta. Nonostante che queste famiglie,o clan nostrani,abbiano preferenze anche fuori dai nostri confini,ugualmente sanno solo imporre al paese gran parte dei programmi,vuoti e puerili nella sostanza,miranti anche a fare degenerare le nuove generazioni verso il declino,in tutti i sensi.
Essendo noi milioni di cittadini a pagare il canone,perciò i padroni della TV siamo noi. L'U.D.S. sicurissimo di interpretare la volontà della stragrande maggioranza che paga il canone,e difensore anche dei piccolissimi azionisti,( pagando il canone obbligatoriamente.) intendiamo in un prossimo futuro cambiare molte cose,sempre per il bene dei nostri cittadini,e delle generazioni future.

A tutti coloro che hanno accettato benevolmente e con convinzione i miei scritti, su volantini e su internet al sito http://www.alvarocapelli.it devo tanta gratitudine e mille volte grazie. Non potendo permettermi di fare giungere quotidianamente in tutte le case le mie verità, tramite la stampa e la televisione, per mancanza di mezzi, voluto dagli antifederalismi. Le mie verità, sono le nostre verità, il nostro futuro. Con amarezza devo dire che il popolo Italiano sta accettando quasi con indifferenza le decisioni che dall'alto del potere gli vengono imposte. Lasciandosi trascinare in un labirinto di guai e di privazioni, senza mai più poterne uscire, perché suc- cubo della raffinata astuzia propagandistica che i partiti organizzati diffondono, con i mezzi di comunicazioni messi a loro disposizione: televisioni, radio, stampa,e del denaro delle nostre tasse che lo stato elargisce abbondantemente ai partiti per farsi la pubblicità. Le mie verità e la realtà evidente, si vuole impedire che la propaghi: ridicolmente non vorrebbero che l'U.D.S. fosse conosciuto dal grande pubblico cercando di ostacolarmi con tutti i mezzi, perché sanno di essere abbandonati da un numero sempre più crescente di elettori, e l'U.D.S. ricco di idee da realizzarsi per il bene di tutto il nostro popolo, sia economicamente e per creare un'Europa Federata sempre più grande, benestante e vigilante per la sua tranquillità, per questo sono combattuto. Uno di questi casi se anche sciocco lo voglio raccontare perché merita di essere commentato: Per rivivere per qualche ora gli anni della mia giovinezza con le canzoni di quell'epoca, anni fa andai a una trasmissione televisiva a Milano condotta da Limiti. Gli organizzatori essendo stati informati della mia presenza dai soliti furbacchiotti, mi fecero sedere nella seconda fila, in una posizione da non potere essere inquadrato dalla telecamera e quando fecero la carrellata su tutti gli ospiti, solo i quattro cantanti che stavano davanti a me si alzarono in piedi, per mascherare la mia presenza. Finita la trasmissione diedi in omaggio dei miei libri: l'ALBA DI UN NUOVO GIORNO, e qualcuno del pubblico gridò: è l'uomo del libro, perché avevo distribuito sempre in omaggio mesi pre-cedenti in Lombardia centinaia di questi miei libri, e aggiunsero: te l'abbiamo fatta, non sei apparso in televisione. Si cerca con ogni mezzo di eclissarmi da qualsiasi scena, perché in politica conta an-che essere conosciuti dal grande pubblico, per essere giudicati. (Questa è la democrazia Italiana…!) Tutto questo perché ho avuto sempre con lucidità e coscienza il coraggio senza intenzioni eroiche, di mettere in atto nel migliore dei modi le mie idee per la libertà e il benessere di tutto il nostro popolo. Non solo: oggi sono spinto da una ideologia sempre più radicata vedendo che il nostro popolo è trascinato verso il declino economico ed ideologico, impegnandomi con tutte le mie possibilità, come tutti dovremmo impegnarsi, per mettere sulla giusta via il nostro meraviglioso paese. Paese che noi ITALIANI, dobbiamo viverci e prosperare in santa libertà. Per questa mia volontà di intenti abili volpi politiche vogliono eclissarmi. Ugualmente, giustizia e federalismo vanno verso lo scopo! Sono nato in un periodo triste della storia del nostro paese e della mia famiglia, per ragioni politiche, perciò dovrei confermare che ho la politica nel sangue,per amore di libertà, e inimicizia per la sopraffazione,in tutti i sensi,perciò non posso essere arrendevole e sapendo che sono sulla giusta via,continuerò a dare il mio contributo per quegli ideali che sono stato avvinto, volendo portarli verso il futuro con tanta comprensione,essendo un uomo che ama realmente la pace. Per tutto, voglio fare conoscere ad avversari e a tutti coloro che sono d'accordo con me, il mio passato politico e quello che voglio realizzare per il futuro, perché nessuno possa dare giudizi errati su di me o sia ingannato: Nell'ottobre del 1939 quando l'Europa fu trascinata nella disastrosa seconda guerra mondiale aderii a una organizzazione di uomini di varie tendenze politiche che lottavano per la libertà, per la pace e per il benessere di tutto il nostro popolo, contro la dittatura fascista. Nel 1941-42 scelsi per essere stato persuaso da un liberal-popolare e due socialisti, di infiltrarmi nel potere militare fascista, per tentare di trasformare l'Italia in una democrazia, e allontanare la guerra dal nostro paese. Ma la domanda per entrare all'accademia dell'aeronautica mi fu respinta, perché ero figlio di un antifascista di provata fede. In questo periodo che precedette la caduta del fascismo, organizzai un gruppo di giovani, di varie tendenze ideologiche, per abbattere il potere fascista, protettore di quel grande capitalismo ancora legato al feudalesimo, e radicato a metodi medioevali. Fui con i primi il 25 luglio 1943 a portare sulle piazze le masse popolari giubilanti,per la caduta di quel nefasto regime guerrafondaio: il fascismo. Ma coloro che vedevano svanire il loro potere, i loro privilegi e non rinunciatari,e quelli del doppio gioco, vedendo che la stragrande maggioranza del popolo ci seguiva,perché propugnatori di un nuovo ordinamento. Questi furbacchiotti informati della mia domanda per l'accademia dell'aeronautica e sapendo delle mie vere intenzioni:abili in tutti i tempi per crearsi spazio politico e per sapere organizzare lo sgambetto a quegli onesti che vor- rebbero creare un mondo nuovo,ove ci fosse spazio per tutti,per crearsi un benessere nella libertà,mi aizzarono contro segretamente falsari e manchevoli di vedute e altri che si erano venduti per un piat to di lenticchie,per cercare di liberarsi di me in modo da non destare sospetti: Facile perché erevamo in zona di guerra. Da una parte politica all'altra ci provarono un'infinità di volte,ma senza mai riuscirci. (Dall'alto,la mia adorata protettrice per un solo attimo non mi abbandonò.) Di questi energumeni,gente non meritevoli di essere menzionati perché li considero delle nullità. Molti se ne sono andati per vecchiaia o per malattia. I vivi li voglio ignorare per sempre, come non fossero mai esistiti su questa terra.Pietosamente:Sapendo che non avranno un avvenire gioioso nell'aldilà. Fui io l'8 settembre 1943 a organizzare e informare dalla fureria del comando del 31° reggimento carristi a Montepulciano Scalo, la fuga di tutti i militari, del nostro regg. Perché non fossero consegnati ai Tedeschi di Hitler, e deportati in Germania.( Io fui chiamato alle armi per i quaranta giorni di Badoglio.) Fui io quando la repubblichina di Salò sotto la protezione nazista,impose a tutti i giovani Italiani con la minaccia della fucilazione,di arruolarsi nel suo esercito per combattere contro gli eserciti alleati, a ribellarmi a questi indemoniati, e prendere la via dei monti con un gruppo di amici, e dopo imponenti rastrellamenti da parte nazifascista a recarmi nelle valli di Ravenna,con numerosi volontari. Sapendo di dovere affrontare di nuovo duri sacrifici,ma disponibili per amore verso il nostro paese,per il nostro popolo e per la tanta sognata libertà. Nell'immediato dopo guerra rinunciai,dopo essere stato ripetutamente invitato a presentarmi per essere riassunto in pianta stabile come contabile,nell'ufficio dell'Eridania Zuccherifici di Mezzano, nonostante che il mio stato di salute fosse allora precario. Avendo accettato in precedenza di recarmi alla scuola bonifica campi minati di Forlì. Per sminare il fiume Senio,canali, ponti, strade e campi ecc.anche per dare un tozzo di pane, col lavoro, a tutti i disastrati della guerra,che nei nostri paesi i due eserciti si fronteggiarono per 5 mesi,distruggendo tutto quello che possedevamo. Nel dopo guerra fui preso di mira,ancora,da inconsapevoli,di ambo le parti politiche in lotta per il potere, e da carrieristi per gelosia di potere,(nonostante abbia sempre rinunciato a posti di responsabilità.) anche quelli che facevano il doppio gioco tramavano contro di me,per paura che sapessi di loro e li smascherassi. Per nostra fortuna, tutti questi indesiderati come gli stalinisti, il popolo li ha bocciati perché pericolosi,per i loro giochi mancini,per giudizi errati e inconsapevoli delle loro azioni. Ma non tutti si sono arresi al volere del popolo, sono saliti ancora sulla giostra del potere. In Cecoslovacchia presi una netta posizione contro lo stalinismo perché lo paragonai al nazifascismo, subendo 14 mesi e 10 giorni di dura cella nelle carceri politiche di Praga, e rischiando la forca assieme ai numerosi governanti Cecoslovacchi, che gli stalinisti impiccarono a Praga il 3 dicembre 1952, per avere tentato di rendersi indipendenti dalla dittatura staliniana. Di ritorno in patria a fine gennaio 1953, per avere condannato lo stalinismo, fui pressato in continuazione con minaccie di ogni genere. (Anche i provocatori abilmente fecero la loro parte.) Sulla Unità scrissero: La fine di un traditore. Anche per un lavoro confacente alle mie condizioni di allora, mi furono chiuse le porte in faccia dovunque mi presentai. In seguito nella mia casa di campagna fui impallinato da distanza con fucili da caccia, 4 volte, una di queste ero seduto sulla soglia della porta con mia figlia allora bambina, e prima di fuggire dissero: questo è un acconto Cecoslovacco. Ora ve ne renderete conto degli errori fatti. Io avevo lottato per la libertà contro tutti i dittatori, e non ero disposto a rinunciarci per il bene di tutti noi. Ed ero anche contro i provocatori di ogni stirpe. Chiaramente i popoli di oltre cortina hanno dimostrato al mondo che non accettavano quella dittatura,perché aveva distrutto ogni principio di libertà, e portatrice di miseria e di regresso. Perciò chi amava la libertà e il benessere non doveva ostacolarmi, sapendo della mia sincerità. Nel 1954 accettai segreterie comunali della cisl, per diversi motivi, se anche sapevo che erano associati politicamente a coloro che avevano istigato i loro giannizzeri per sopprimermi: una volta ci riuscirono a fermarmi il cuore con una iniezione,ma dall'alto sopra di me la messaggera divina mia protettrice, con un gesto miracoloso mi salvò la vita: giustamente non rimase indifferente se anche questi si dichiaravano pubblicamente devoti a Dio: Questo grande giusto, fu dalla mia parte! Tuttora il vecchio potere non arrendevole, di ambo le parti politiche,alleati, tentano di ridurmi al silenzio anche finanziarmene, in modo legale: non avendo voce in capitolo per eclissarmi politicamente, hanno usato come appiglio la sanatoria per avermi sabotato le misure della casa in costruzione, 35 anni fa.Scegliendo in tribunale per volere della Signora avvocato di parte opposta, e accettato il geometra che in passato ubbidiente per calunniarmi politicamente, e oggi per ingozzarsi sfacciatamente,cercando ogni appiglio per caricare il conto. Senza scrupoli hanno realizzato il loro intento, con grande soddisfazione, per coloro che mi sabotarono in passato e che oggi mi vedono sborsare una cospicua somma di euro. La sig.ra avvocato, il geometra, i miei avversari politici con la collaborazione della comproprietaria, sono riusciti a farmi convocare 3 volte in tribunale e cercato di fare mettere la casa all'asta, per il solo motivo che volevo sfruttare quello che doveva essere il mio garage,ma non avendo voluto farmi difendere da un avvocato perché non c'era motivo: il giudice ha accettato le loro pretese. Insomma questi furbacchiotti cercano di darmi battaglia per tutta la vita perché non sono arrendevole,e non lo sarò mai, perché la verità me la impone:questa casa che ho costruito con le mie mani a tempo perso,rimarrà per sempre diversa da tutte le altre case,perché è la casa dei miracoli e delle apparizioni,e tale rimane. Perciò mettete il cuore in pace perché da me non otterrete altro. Solo una cosa potrò ancora confermarvi: sono in possesso della parte di casa che adoro, nonostante che io non sia un religioso, ma per evidenza un credente! Nel 1955 aderii al movimento federalista Europeo, ma in seguito non fui troppo convinto di questa scelta, perché i capi di alto rango, erano federalisti solo a parole, per prestigio internazionale. Nonostante l'età avanzata, fortunatamente le mie condizioni fisiche e mentali mi permettono an cora di gestire me stesso, e di sapere mettere in atto le mie idee. Per tutto non permetterò a partiti e uomini politici, che non siano legati all'U.D.S. per convinzione ideologica, di sfruttare per scopo elettorale la mia piccola storia e quello che il destino mi ha fatto dono con tanto amore. Che cosa è l'U.D.S. e che cosa si prefigge di realizzare: l'U.D.S. è per UNA GRANDE FEDERAZIONE EUROPEA, DEMOCRATICA PRESIDENZIALE INDIPENDENTE E LAICA. Si prefigge di unire l'Europa compresa la Russia Asiatica in un solo STATO FEDERATO, per divenire in breve tempo grazie a tutte le sue risorse: agricole, minerarie, industriali, tecnologiche e per numero di abitanti lo stato federato più potente del mondo, in tutti i sensi. Mettendosi così anche al sicuro dall'insidia straniera, perché nuove potenze sono emergenti. L'U.D.S. considera con sicura certezza l'islam fuori dalla realtà divina, e pericoloso per la pace, perché intende estendersi in tutto il mondo e vuole ad ogni costo imporre la sua dottrina e la sua legge: legge che noi Europei non possiamo e non vogliamo accettare e tollerare, perché in posizioni opposte, alla nostra cultura e al nostro indole. Gli islamici sanno che presto o poi i suoi pozzi petroliferi si prosciugheranno, perciò con tutti i mezzi e anche con astuzia cercheranno di invadere e sopraffare l'Italia e l'Europa, e per loro sarà un trampolino per la conquista del mondo. L'U.D.S. si batterà per impedire che moschee siano aperte in Italia, e che agli islamici non sia concessa la cittadinanza Italiana ed Europea. Il mondo orientale con una economia in forte espansione, ora sta mettendo in ginocchio economicamente il mondo, per la sua concorrenza sleale. Possibile tutto questo perché produce a basso costo, ( e scadenti sono i suoi prodotti ) pagando con stipendi di fame i suoi operai e i prodotti dei suoi contadini. Non solo: questi penetrano silenziosamente e furbescamente nei nostri paesi a plotoni, inserendosi nel nostro sistema produttivo, con astuzia mafiosa, avendo già messo in crisi diversi settori della nostra produzione. Con l'U.D.S. tutto questo sarà debellato con leggi ben chiare e con immediatezza, e sarà valido anche per altri stati. Con l'Europa Federata e Democratica, diverremo lo stato più potente del mondo,in tutti i sensi, e l'America con tutti i suoi pregi e difetti e paese democratico che noi rispettiamo, anche per avere contribuito fortemente per darci la libertà. Ma con l'Europa unita, grande potenza, dovrà trattare con noi sulle cose del mondo,con lealtà e in parità. L'U.D.S. non è razzista per convinzione: se esistono le razze è giusto che abbiano il loro spazio per vivere e prosperare. Sapendo per esperienza che quando le razze diverse saranno anche qui in Italia numericamente forti,si contrasteranno accanitamente, con gravi conseguenze per il nostro popolo. Accettare milioni di exstracomunitari sarebbe per l'Italia lo sfacelo, e nei loro paesi rimarrebbe lo stato attuale di miseria e di caos sotto tutti gli aspetti. Perciò noi rimaniamo del parere di chiudere le frontiere agli Afro-Asiatici, e impegnarsi in tutti i sensi per risolvere i problemi di questi sfortunati popoli, per dare a loro la possibilità di essere autosufficienti in breve tempo. L'U.D.S. si ispira a un liberalismo-sociale, garante della piccola e media proprietà, l'unica che può garantire al paese benessere, sviluppo economico tendente all'aumento di richieste di lavoro, e sarà decisamente attivo per volere risolvere tutti i problemi che affliggono il nostro popolo. L'U.D.S. con la presidenza Europea non è daccordo e nemmeno con chi governa l'Italia è daccordo, perché sono loro i responsabili di tutti gli insuccessi Europei, e della vergognosa catastrofe dell'EURO in Italia, provocando un forte aumento dei prezzi,e una diminuzione della produzione, danneggiando in modo irreparabile tutto il popolo Italiano. Voi che vi reputate dei grandi uomini, perché prima di mettere in corso l'EURO non avete dato disposizioni chiare a tutti,sapendo che i grandi speculatori e affaristi erano in agguato per fare i loro sporchi affari ? Toccava a voi della presidenza Europea emanare questo decreto, e voi governanti Italiani dovevate farlo rispettare. Ma ne l'uno e ne l'altro si è curato di fare il proprio dovere, per il bene del nostro popolo e del nostro paese: l'Italia! E oggi da una parte vorreste fare credere che la colpa è della presidenza Europea, dall'altra parte, che la colpa è di chi governa l'Italia. Sovente vi trincerate dietro l'andazzo di paesi Europei,anche dietro a quelli che hanno stipendi più alti. Se non riuscite a capire chi possa essere il colpevole: Senza pretendere compenso per l'elementare lezioncina, vi confermiamo che siete tutti responsabile di questa catastrofe: Era sufficiente far mettere il doppio prezzo sulla merce, (in lire e in euro) e fare rispettare questa disposizione e con serietà, e il popolo Italiano godrebbe di grandi benefici, sia negli acquisti, nella produzione e maggior lavoro. Se questo è difficile da capire perché rimanete al governo dell'Europa e dell'Italia ? Forse vi piace patteggiare per i grandi speculatori ? Comunque sia l'U.D.S. non è con voi ! Ma è per creare un'Italia un'Europa Federata ,grande, concorde, sempre più benestante per tutti i suoi cittadini, e libera !!! Salviamoci da chi ci insidia ! Salviamo l'Italia ! Salviamo l'Europa ! Salviamoci da questi parolai prima che sia troppo tardi ! Per l'UNIONE DELLA SALVEZZA, Alvaro Capelli Via Ponchielli 4 48018 Faenza (Ra).

L'UDS di Alvaro Capelli è fra i promotori e propagatori del nuovo ordinamento federalista europeo.
Ora tocca a voi di fede federalista se volete realizzare con sollecitudine questo evento, a darci i mezzi necessari per diffonderlo.
Questo è il momento propizio per fare dell'Europa Federata ed Indipendente lo Stato più potente del mondo e garante del nostro futuro.
L'UDS è radicato in quella parte dei federalisti Europei, sinceri, ed impazienti per realizzare questo grande sogno, e la convinzione che l'Europa Federata ed Indipendente si possa creare solo con i veri federalisti: con quegli uomini che amano creare con i fatti e non a parole una grande Federazione. Senza lasciarsi coinvolgere ed ingannare da coloro che intendono parlare, parlare, con lo scopo di raggiungere obbiettivi personali e senza mai realizzare quello che promettono. Si è impiegata un'eternità per dare all'Europa una moneta unica: il risultato purtroppo lo conosciamo tutti! Hanno lasciato il cambio della Lira con l'Euro, in mano agli speculatori, agli affaristi, di ogni tendenza politica, e l'Euro ha perso nei confronti della Lira, una grossa fetta del suo potere d'acquisto. Danneggiando esageratamente e nel modo più vergognoso tutti gli Italiani, e portando un grave regresso alla produttività del nostro paese. Dobbiamo ancora fidarci di questi?
L'UDS dice di no!
Se l'UDS avesse avuto la forza legale di imporsi, tutto questo non sarebbe accaduto: bastava per un periodo di tempo fare esporre il doppio prezzo della merce, (in Lire ed in Euro) e non permettere aumenti speculativi, e tutto sarebbe continuato normale, con apprezzamento e fiducia verso l'Europa Unita e l'Euro.
L'UDS non ha legami di alcun genere con i partiti politici, è assolutamente indipendente, e non intende macchiarsi di cattiva fama aderendo a coalizioni che finiscono presto o poi, in lotta fra di loro, per ragione di interesse, di prestigio e di potere, o per le male fatte.
L'UDS rimane fedele al suo programma ed intende assecondarlo fino al raggiungimento del suo obiettivo. Consapevole di interpretare la volontà della maggioranza degli italiani.
L'UDS non ha obiettivi politici da raggiungere, particolarmente sono economici: noi vogliamo portare in ogni famiglia capacità d'acquisto e benessere, solo così scomparirà per sempre l'incertezza del nostro futuro. Garantendo uno sviluppo economico costante ed in continua espansione.
L'UDS essendo Federalista insiste perché tutta l'Europa si unisca in breve tempo, in una grande Federazione, per divenire in tutti i sensi la più grande potenza mondiale. Purtroppo politicanti sotto sotto, fanno dell'ostruzionismo per fare piacere a quelle potenze che non amano vedere una Europa unita, perché sanno che in breve tempo saranno superate, e non potranno più sottometterla al suo volere. Solamente l'UDS se avrà il consenso del popolo Italiano, sarà garante per raggiungere questo obiettivo con immediatezza, senza creare caos e anarchia fra i popoli Europei, perché sarà coadiuvato da leggi ben chiare, e fatte rispettare, per un ordinato e graduale inserimento dei nuovi stati aderenti alla grande Federazione Europea.
L'UDS è nei suoi propositi irremovibile, ma pacifista, e la collaborazione per il benessere di tutti i popoli fa parte della sua dottrina. Dando ai popoli meno fortunati aiuto tecnico ed economico, per potere avere nei loro paesi garanzia di un futuro migliore, senza dovere emigrare, per non dovere incontrare ostacoli di ogni genere, e mantenere volendo le proprie tradizioni.
L'Europa ha le sue radici nel mondo Greco-Latino, che fu pagano per lungo tempo, cioè politeista.
Diventò poi monoteista col passare dei secoli, con l'avvento del cristianesimo, con periodi burrascosi, causa l'inquisizione spadroneggiante, ecc….ecc…..
Fra i cristiani fecero seguito scissioni, o scisma, che tuttora si identificano chiaramente, in cattolici, ortodossi, protestanti, anglicani ed altri ancora.
L'UDS sicuro di interpretare la volontà divina, e quella dei popoli amanti della libertà, intende costruire una Federazione Europea Indipendente e laica: Una Federazione Presidenziale senza Ingerenza da parte delle religioni, per non dovere assistere a lotte continue di stampo religioso. L'UDS è Presidenzialista per questi motivi: Quando un paese è diretto da troppi padroni o capi, e che l'opposizione non è obiettiva e ha solo interesse difendere la poltrona,finisce nel caos.
Mancando la realizzazione secondo gli impegni presi elettoralmente, o danneggiando il paese con truffa, bustarelle, e mille altre cose negative per il popolo, che la TV e la stampa raccontano quotidianamente, i grandi della politica si accusano a vicenda, però senza mai scoprire il vero colpevole, e tutto finisce in una bolla di sapone. Realizzando i programmi elettorali (questo non è mai accaduto: si sono realizzati sempre in minima parte) il potere e l'opposizione si contendono il merito, e il più abile, o il più furbo a volte la spunta a suo vantaggio.
L'UDS non ama i sotterfugi e il troppo clamore, o il caos: Vuole un unico responsabile, perché se il presidente eletto per un determinato periodo, viene a mancare agli impegni presi, oppure combina guai a danno del paese, o non sa governare, non c'è motivo per incolpare altre persone, essendo lui il responsabile diretto del governo del paese, e lui dovrà essere sostituito, o condannato secondo la colpevolezza.
Il Presidenzialismo dell'UDS si può identificare anche col liberalismo-sociale garante di una sana libertà, e non come il vostro liberalismo destroide conveniente solo per una piccola parte di popolo. O come quelle dottrine e programmi tanto esaltati che hanno radici nel sinistrico e sinistrismo, solo propensi al carrierismo snobistico: per tutto questo insieme di follie che si sono verificate un fallimento causando un danno a tutto il nostro popolo, noi vi avversiamo con mezzi leciti e democratici, ma con fermezza: senza temere le vostre minacce, volute da intriganti politici ed altri. (Commiserandovi ancora per i vostri giuochi mancini e puerili, intenzionalmente demolitori e sdegno per ladreria richiesta da non meritevoli).
Voi siete dei democratici? No, voi siete solo dei dannati e diffusori di falsità, disposti a tutto per la vostra carriera e per salvaguardare la vostra posizione politica-economica.
L'UDS intende per liberalismo-sociale essere vicino al popolo per risolvere tutti i suoi problemi e sostenere con convinzione la piccola e media proprietà, e garante per una sana libertà: questo è il nostro traguardo, perciò divergiamo da voi.
L'UDS non è razzista ma per ragioni di quieto vivere, e perché il paese non sia trascinato sull'orlo dell'abisso non intende spalancare le frontiere agli Afro-Asiatici perché significa creare stati nello stato, mafie contro i nostri interessi, mafie in lotte fra di loro per la supremazia, significa criminalità crescente e insicurezza per noi Italiani, significa sacrificare e danneggiare il paese in tutte le sue attività.
Chi sostiene che gli exstracomunitari creano benessere per il nostro paese lo dice per interesse personale o di partito, perché in Italia c'è spazio solo per lavoro manuale, che i nostri giovani non accettano di fare.
Facendo un bilancio del vantaggio che porta lo straniero allo stato col lavoro manuale, si può confermare che è minimo, mentre porta vantaggio a chi lo assume, l'altra parte che lavora in proprio o in nero è numerosa e danneggia il nostro paese, portando via il lavoro alla nostra gente: non solo, personalità influenti nel mondo africano hanno dichiarato per televisione che agli emigranti di quelle nazioni che furono colonie Europee, non solo si deve dare un lavoro, ma si deve dare a tutti una casa ed una pensione.
Quando i popoli delle ex colonie Europee saranno in Italia numericamente forti, intavoleranno anche queste pretese: vogliono essere risarciti da noi, dei danni subiti dai loro antenati, per il solo motivo che apparteniamo a quei popoli che li dominarono.
In Italia non solo si verificheranno contrasti di interesse economico ma si accentueranno le dispute fra religioni, etnie e razze diverse.
Per ragioni di tranquillità, sosteniamo che finito il contratto di lavoro devono ritornare ai loro paesi: anche per questo stranieri di varie etnie ci fanno il muso duro, perché pretendiamo di vivere in pace nel nostro paese, indirizzati e manovrati da abili volpi politiche e rinnegati nostri connazionali:ma si dà il caso che in Italia i padroni del nostro paese saranno sempre gli italiani,perché gli italiani numerosi daranno fiducia all'UDS, affinché l'Italia non diventi terra di conquista da popoli estremamente diversi da noi:per tutto chiudiamo le frontiere e coscientemente diamo un aiuto concreto a questi popoli che non sanno crearsi un benessere.
Quando questa estate 2003 così infuocata, incontravo una donna islamica, vedendola infagottata da capo a piedi, provavo ripudio per l'Islam: sapendo che Dio si gira dall'altra parte, vedendo tanta stupidità e incoscienza, imposta da questa religione. Non è ammissibile che la donna debba vestire in quella maniera; che si debba digiunare per un mese di giorno, mentre di notte tutto è ammesso; Dio non pretende di essere pregato una volta o cinque volte al giorno, pretende solo questo:
ESIGE CHE L'UOMO ABBIA RISPETTO E ONESTA' VERSO I SUOI SIMILI, ED OGNUNO ABBIA UN LUOGO PER VIVERE E PROSPERARE TRA LA SUA GENTE ED IN LIBERTA'.
Vedendo che le donne islamiche sono numerose in Italia e portano con sé il volere dell'Islam, spesso mi viene da pensare alle nostre femministe, che ancora sbraitano per i molti insuccessi delle donne, una cosa mi piace ricordarvi: gridate perché in parlamento siete rappresentate in piccola percentuale, ma sono le donne che non vi danno il voto, nonostante siano due milioni in più degli uomini: un motivo ci sarà perché non siete riuscite a conquistare la maggioranza!
Forse con giusta ragione non godete della loro fiducia! Avete fatto un grande baccano, siete state favorite con leggi per superare l'uomo, vi siete svestite, sovente vi vediamo sulle spiagge e sulle passerelle senza riguardo per i bambini e senza rispetto per il pudore.
Forse toccava a voi essendo le più battagliere, cercare di intavolare il problema con le donne islamiche, per liberarle dalla schiavitù imposta dall'Islam, ma fra voi e loro c'è un abisso: voi vi scoprite sempre di più, mentre loro si coprono da non vederci nemmeno gli occhi, allora che fare?
Bisognerebbe dimostrare buona volontà e rinuncia, per convincere l'islamico padre o marito che sia, a fare vestire le loro figlie, le loro mogli, in modo normale, nel rispetto della dignità e del pudore, ma voi non volete rinunciare alle vostre conquiste, se anche molte sono insensate ed ingiuste, però i due pezzi per prendere il sole sulla spiaggia vi donano in modo meraviglioso ed il sole non danneggerebbe il vostro seno! Scoprirsi si è al passo con la moda, non riuscendo a capire che la moda è inventata anche da qualcuno senza scrupoli, che si fa chiamare stilista, pubblicizzati da certi giornalisti e riviste, che sfruttano la debolezza di molte donne, al solo scopo di incassare milioni di euro, alla faccia dell'ignoranza e di coloro che non sanno distinguere il bello dal ridicolo o l'osceno (o volgare).
Per tutto non bisogna perdere tempo: allora datevi da fare: senz'altro nel vostro io parcheggia ancora tanta buona volontà e lungimiranza: liberate la donna islamica dalla schiavitù religiosa!
Per allontanare sempre di più il pericolo incalzante dell'integralismo islamico dalla nostra terra.
Raggiungere questo scopo significherebbe per la donna ammirazione e merito, degna di maggior fiducia per conquiste più importanti. Per una EUROPA garante di una sana libertà, che sarà sempre più grande e benestante, grazie all'iniziativa dei suoi volonterosi popoli, e merito per chi ha propagandato questo nuovo ordinamento FEDERALISTA EUROPEO INDIPENDENTE, per un futuro ormai presente.



BREVI RACCONTI DI SAPORE DOLCE E AMARO

Fu nel 1951 in una cella di smistamento, delle carceri politiche di Praga, che radicò nella mia mente, la volontà per una federazione fra gli stati Europei.
Subendo quei 14 mesi e dieci giorni di dura cella, per il solo motivo che mi ribellai, spinto dalla mia coscienza, a quel dispotico regime.
Avvertimento inflittomi, voluto da capi dei P.C.I. presenti a Praga, per essere stato il primo degli italiani a prendere quella decisione politica, contro lo stalinismo.
Con soddisfazione per chi sfrutta i sacrifici altrui per interesse personale.
Condannandolo precedentemente al presidente dell' URSS, Krusciov, nel 1956.
Disagiato e contrastato con tutti i mezzi: anche l'Unità scrisse la fine di un traditore, perché avevo condannato lo stalinismo.
Fui poi abbandonato a me stesso, rimanendo per coscienza progressista.
Usarono ancora falsità e calunnie e cercarono di diffondere presunte colpe, che ambo le parti politiche avevano interesse a mascherare e depistare, per fare avanzare per la poltrona carrieristi del doppio gioco.
Ora sempre di quella stirpe, se anche hanno cambiato nome ai partiti: ieri cercarono ripetutamente per ragioni di potere la mia pelle, per volere di abili intriganti politici, oggi legalizzano i dispetti fattomi in passato sulle abitazioni, multando di £. 16.809.000, per parte comunale, per avere nel 1975 rinforzato la casa, causa una frana, tuttora in movimento, e per avere poi difeso con volantinaggio l'inviolabilità della casa e la sua sacralità, contro leggi vergognose che danneggiano il popolo e vantaggiose per chi le può sfruttare.
Questo voluto anche perché diffondo con scritti, ideologia politica di importanza attuale e realtà a "carattere religioso".
Perciò si cerca con ogni mezzo di alleggerire i miei risparmi: meno denaro, meno propaganda.
Questa è imposizione permessa da questa vergognosa democrazia.
In poche parole la trappola è sempre in agguato per me.
Non solo sono riusciti a multarmi, ma avevano ottenuto dal Tribunale di mettere all'asta la casa dove abito, per non avere voluto firmare le decisioni prese a mio danno.
Con immenso piacere per coloro che tentavano di togliermela, avendo istigato e corrotto la comproprietaria per dividerla tramite il Tribunale.
Perché ho dichiarato che è una casa di inestimabile valore per cose misteriosamente accadutomi.
Poi per la misteriosa e venerabile apparizione della messaggera il 29 novembre 1994 alle ore 1.41. Tutto già citato da tempo tramite scritti.
Miracolo di limpida visibilità, e concisione sulle cose del mondo ecc …..
Ma non mi sono presentato il Tribunale con l'avvocato, perché la casa in questione doveva essere tutta mia, per quello realizzato assieme con tanta fatica e mai diviso, perché non ha mai rispettato gli accordi presi.
Peccato non perdonabile: permettendo così di modificare questa casa che dovrebbe rimanere eternamente come è stata costruita.
( Anche per non dare soddisfazione a coloro che non volevano che la costruissi, sabotandomela).
Essendo l'unica casa per gli avvenimenti accaduti di grande eccezionalità.
Considerando l'età avanzata, i due figli eredi e vivendo da una pensione, pretendevo solo il 10% circa di quello che mi spettava per diritto, cioè il garage da sfruttare, ma nemmeno questo mi è stato concesso dal Tribunale, anzi non ha tenuto in considerazione le mie giuste rivendicazioni e i miei averi.
Firmando, dopo che il perito designato, Lasi geom. Patrizio accompagnato dall'incaricato Franco geom. Geminiani, aveva iniziato la stima per l'asta, ho salvato per me la parte dove è avvenuto il meraviglioso miracolo.
Pagando salatamente la mia parte solo per il perito, per le misure fatte alla casa tot. £. 2.386.800 = € 1.232, 68.
Dopo 43 anni sono ritornato nella Repubblica Ceca in gita turistica, organizzata dalla Agenzia Faventia Tourist di Faenza.
Nonostante le angherie subite in questo paese da parte degli stalinisti ed altri: considerando che ora è una libera democrazia e che aspira ad entrare nella unione europea, sono giunto a Praga senza preoccupazioni.
Poi anch'io ho contribuito per la loro libertà e senza chiedere agevolazioni, perciò dovevano dimostrarmi amicizia o fingere di non sapere di me.
Senz'altro i soliti politici italiani, pur sapendomi un cittadino da imitare per correttezza e senza motivo per denigrazione, ugualmente si sono dati da fare contro di me, per politica e per il mio credo.
Così, invece di essere ricevuto come amico questi hanno organizzato una congiura: per la prima cena ho salvato la pelle grazie alle pastiglie anti infarto.
Molto attento: una seconda sera in un ristorante popolare, presenti un gruppo di italiani della comitiva per la cena, che solo io non consumai, facendo poi vedere il perché a tutti, senza commentare, il bicchiere di becherovka, non limpido come il loro.
Tutti rimasero ammutoliti, compreso l'accompagnatrice ceKa.
Senz'altro questo intruglio malefico era distribuito in tutte le mie portate.
Per quello che mi avevano combinato le sere precedenti, e per l'evidenzia di quella sera, non consumai la cena, pur avendola pagata prima, però ho salvato la "pelle".
Molti predicano la pace, però sotto sotto ti fanno la guerra a tradimento.
A Praga ci provarono convinti fosse facile devastarmi il cuore, forse perché sapevano che il dott. M. Cavalieri d'Oro con condotta a Bagnacavallo, che nel 1945 mi danneggiò il cuore con una sostanza che mi iniettò per via endovenosa, giustificandosi: forse una fiala guasta.
Mi ero ammalato causa i disagi e le privazioni che la guerra mi costrinse ad affrontare.
Finita la guerra mi feci curare da questo medico, assegnato alla nostra zona, ma non dava troppo peso alla mia malattia, asseriva che erano solo "sfregamenti pleurici" e non mi curava sufficientemente.
Avevo poco più di vent'anni ed ero forte, ma di giorno in giorno le mie energie si afflosciavano.
Parlando con un amico del mio stato di salute, mi disse che mi conveniva cambiare dottore.
Me lo disse in modo strano.
Decisi poi di farmi visitare dal dottor Gamberini, il quale mi disse che avevo la "pleurite assudativa" e che quando c'era spazio in ospedale mi avrebbe estratto questo liquido.
Mi fu poi estratto questo liquido "1.800 grammi".
Proseguii le cure dal medico condotto M. Cavalieri d'Oro con iniezioni endovenose di calcio, e altre medicine ricostituente , nonostante dichiarassi di non reggermi in piedi, non me le prescriveva.
Un giorno dopo una endovenosa, il mio cuore sembrò dovesse scoppiare e dopo questa e lunga palpitazione cessò di battere, udendo solo per un po' un fruscio, e tutto il mio corpo diventò freddo come fosse di ghiaccio.
Ma per vero miracolo, qualche buona anima dall'alto incitò il mio cuore a non arrendersi e lentamente partì con battiti irregolari, senza intervento medico, seguito poi da una forte febbre.
Il dottor Marangoni di Villanova, accorso mi disse che era stata una coagulazione del sangue e che ero stato fortunato ad essere vivo.
Nel 1939 aderii ad un movimento di uomini che lottavano per la libertà, e nell'immediato dopo guerra questi si divisero e si contrastarono, dando vita poi a partiti politici italiani.
Il 25 luglio 1943 uno spiraglio di libertà ebbe il sopravvento sul fascismo.
Da allora fui seguito da una moltitudine di paesani ed amici, perché progressista e amante della libertà.
Per gelosia di potere e perché gli scagnozzi di avversari avessero spazio politico, depistando intrighi che solo loro potevano fare, sotto sotto certuni si davano da fare seriamente contro di me.
Molte cose avevo udito dire a mio danno, ma non ci davo importanza, perché non c'era motivo.
In seguito dandomi da fare in tutte le direzioni per sapere, dato che le mie condizioni politiche me lo permettevano.
Persone per dimostrarmi amicizia o non saprei il perché mi hanno bisbigliato molte cose, da poter individuare grazie anche al mio intuito, i miei nemici e le loro barbare intenzioni volute contro di me, ma senza un motivo concreto e sono in molti questi energumeni del doppio gioco annidati da molte parti e manovrati.
La prima settimana del mese di agosto del 1993 mi venne male ad un orecchio da non sapere resistere, il mio medico mi fece l'impegnativa per l'U.S.L., l'impiegata mi disse che potevo essere visitato dall' otorinolaringoiatra, il quale mi schizzò il liquido nell'orecchio con una pera di gomma, invece di farlo con garbo spinse dentro con forza il cannello da farmi un male incredibile.
Convinto che mi avesse rotto il timpano protestati: mi rispose, fuori mi hanno detto di farti così. (Il dottore audace provocatore, a che razza di canaglie ubbidiva?)
Poi mi prestò le dovute cure come che nulla fosse accaduto.
Pensai fosse un pazzo e lo rimproverai per questo affronto.
Ma il male doveva essere curato e tacqui.
La seconda volta che andai per le dovute cure, quasi assordato, mi iniettò dentro l'orecchio una sostanza come se fosse fuoco, da non poter resistere al male.
Mi disse che l'orecchio andava disinfettato.
Questo signore non troppo rispettoso verso il paziente si dimostrò soddisfatto.
Anche questa volta era presente l'infermiera.
Avevo capito che quella provocazione era voluta da politici, o altri, per avere da me una reazione violenta, per potere denigrarmi.
Per il colpo ricevuto, l'orecchio continuava a farmi male e non udivo bene.
Convinto che mi avesse rotto il timpano, andai a Forlì l'1/9/1993 da dottor Giampaolo Borsetta specialista in otorinolaringoiatria per una visita, il quale mi disse che avevo subito un danno al timpano, ma che non era rotto e che era troppo tardi per valutare il danno iniziale che mi aveva arrecato.(Anche la bonacciona Faenza troppo spesso mette a repentaglio gran parte delle sue virtù).
Ho sempre lasciato correre per motivi…….. se anche tutto era a mio danno.
Ora il retroscena è bene evidente: ugualmente per dovere e lealtà, continuerò da indipendente a difendere come sempre gli interessi del popolo e sostenere il mio credo per convinzione.
In Italia nel 1955 aderii al movimento federalista europeo, ma in seguito non fui troppo convinto di questa scelta, perché i dirigenti non avevano la volontà politica per realizzare una federazione, ma avevano solo interessi a parole per il loro prestigio internazionale.
La conferma di federalismo è scritta anche sul mio libro: L'Alba di un nuovo giorno fatto stampare nel marzo del 1994 e distribuito a migliaia di cittadini italiani, rintracciabile anche in edicole, librerie e biblioteche di molte città italiane.
Si pensava di essere stati esaurienti con la bozza sul il programma dell' U.D.S. per il federalismo, stampato su questo sito nell'aprile scorso.
Ma qualche politicante ha fatto obiezioni alle proposte per le italie federate, perché a suo avviso si dividerebbe l'Italia in tre stati indipendenti.
Questi signori che temono di perdere il loro prestigio politico, sappiano che federazione dei tre stati significa solo amministrazione indipendente una dall'altra, con governo centrale e a capo un presidente temporaneo, eletto democraticamente dal popolo, chiaramente una Italia unita.
Voi che dettate legge credete che sia più conveniente per il popolo italiano il vostro sistema di federazione?
Un'Italia rappresentata da un presidente con poteri non chiaramente specificati.
La Sicilia, la Sardegna, la Valle d'Aosta, l'Alto Adige, il Friuli Venezia Giulia e non solo: anche tutte le altre regioni hanno amministrazioni con indirizzo politico differente una dall'altra.
Così è anche per le provincie e per i comuni.
E' questa la federazione che voi sostenete?
Non vi sembra di volere fare retrocedere l'Italia a una forma mascherata di feudalesimo o delle signorie di un tempo, da considerare l'Italia il paese dei mille stati in lotta continua fra di loro per contendersi il potere, da non sapere più raccapezzarsi da che parte stare, e individuare chi mal governa.
Solo il sistema dei tre stati federati che l'U.D.S. ha proposto può essere vantaggioso per i popoli italiani, perché apre una nuova era garanti di libertà e di sicuro benessere, cambiando questo confuso sistema per governare il paese, e dare all'Italia ordine e sicurezza contro l'invasore extracomunitario, in particolare per quelli che vogliono dominarci.
Nel 622 da quando iniziò l'era mussulmana e con la vittoria definitiva sulla Mecca, nel 630 Maometto con le sue bande armate varcò i confini dell' Arabia, con l'intento di assoggettare i paesi vicini all'Islam.
Da allora come mestieranti, spinti da una religione inventata da un uomo e non accettata da Dio, hanno sempre guerreggiato con crudeltà: in certi casi usando anche astuzie ed inganno, con lo scopo di assoggettare il mondo alla sua dottrina e dominarlo con la sua legge.
L'Islam si è presentato in Italia con volti diversi: quello degli estremisti e quello dei furbi, ma decisi di raggiungere lo stesso scopo: il potere.
Gli estremisti a "Porta a porta" di Bruno Vespa hanno dichiarato che lotteranno con ogni mezzo, per fare trionfare l'Islam contro il cristianesimo, rappresentato solo da un cadavere inchiodato su un pezzo di legno (Cristo).
I furbi con l'aiuto della stampa e della T.V., che gli riserva amorevolmente ampio spazio, tentano di fare credere che sono venuti solo per lavorare.
Fanno massicce dimostrazioni: intendono essere rappresentati nelle amministrazioni pubbliche, vogliono mezzi per organizzarsi, con stampa, scuole, radio e T.V., moschee, lavoro, case e cittadinanza per imporsi.
Si intende tutto finanziato con il nostro denaro.
Sicuramente non manca il palese consenso di nostri italiani, per sfruttarli e aizzarli opportunamente contro noi pacifici cittadini indifesi, purtroppo lo fanno spesso, perché amiamo vivere in pace.
Signori islamici, e altri extracomunitari, voi siete a casa nostra, perciò è vostro dovere rispettare il nostro paese, il nostro popolo e senza condizioni.
Poi noi non siamo disposti ad accettare culture radicate a 1400 anni fa.
Solo perché l'astuto nomade e signore poi, Maometto, ha imposto con la forza e la furbizia hai vostri avi la legge del Corano, e voi volete essere gli eredi.
Per tutto saremmo molto felici, finito il contratto di lavoro, se ritornaste a casa vostra.
Là troverete consensi, essendo tra la vostra gente e noi vivremo in santa pace.
Disposti sempre ad aiutarvi per progredire (Una persona avveduta non potrà mai accettarvi perché dove sono numerosi gli islamici, mescolati ad altri popoli, non c'è stata e non ci sarà mai pace, vedi Ex Jugoslavia ed ecc..).
Voi che vi ostinate a credere nelle dottrine del lontano passato, dovete convincervi che Dio le ha abbandonate o mai riconosciute, perché anche inverosimili e rifiutando stupide adorazioni insensate.
Confermando che solo questa è la legge divina:
Dio esige che l'uomo abbia rispetto e onestà verso i suoi simili, ed ognuno abbia un luogo per vivere e prosperare tra la sua gente ed in libertà.
Non dovete credere che Maometto abbia avuto la concessione da Dio per creare un paradiso islamico particolare, perché è uguale per tutti.
Il giorno della nostra fine, lo spirito che vive in noi si distaccherà dal nostro corpo, concentrandosi in una piccola dimensione e raggiungerà un luogo affollato prestabilito.
Vigilato da spiriti molte volte superiori per grandezza, non pietosi, pronti a comprimenti opportunamente, per le pene da scontare.
Se anche non sono religioso, ma credente per convinzione, per dovere ho voluto mettere a fuoco dopo tante indecisioni questa incredibile verità.
Mi rivolgo a te fanatico islamico, senza chiamarti fratello perché non lo sei: metti il cuore in pace e cerca in pace ed in libertà tra la tua gente, di crearti un avvenire, perché con metodi apocalittici, o altri modi, non potrai mettere in ginocchio il mondo e nemmeno nell'aldilà goderti la beatitudine.
E da tempo che invitiamo a prendere provvedimenti per impedire l'invasione islamica in Italia, ma non siamo ascoltati.
Ora avremo anche l'invasione dei popoli afgani, e si mescoleranno a questa valanga di emigranti i talebani.
Così tutti i delinquenti e la malavita di questo mondo convergeranno sull'Italia, e per noi sarà finita per sempre la tranquillità.
La vittoria dell'Islam contro il cristianesimo significa vittoria anche su colore che non professano questa fede o atei.
Questo non è più il momento per tollerare, perché il futuro del nostro paese è in pericolo. I governanti, le autorità, devono fare qualcosa di positivo, per alleggerire questa pericolosa situazione che ci sta sovrastando (nessuno islamico diventa cristiano, mentre per moda, molti cristiani diventano islamici).
Un altro pericolo non meno preoccupante, insidia il nostro paese, da attribuire la colpa a coloro che vanno in giro per il mondo, con la scusa di portare aiuto alla povera gente, mentre hanno invogliato la parte più turbolenta di questi popoli ad emigrare nei nostri paesi, garantendogli un benessere immediato, un sussidio e una abitazione.
Non solo: per colpa di questi giramondo i nostri governanti hanno dato ai capi di quei popoli una infinità di miliardi, che usano solo per armarsi e arricchirsi, invece di creare opere utili per sfamare la povera gente.
La provenienza di questi emigranti non accettabili, che i nostri politicanti gli hanno aperto le frontiere con tanta benevolenza, pur sapendo che nei loro paesi malattie contagiose annientano quei popoli, si accettano anche se clandestini e senza un controllo sanitario. Le conseguenze che i nostri paesi hanno subito a cause dell' A.I.D.S. e altre malattie contagiose sono di milioni di giovani morti.
Solo nel nostro paese si sono spese valanghe di miliardi di lire per tentare di curarle.
Nel mondo si sono diffuse colpendo milioni e milioni di persone.
Accettare molti milioni di extracomunitari nel nostro paese, a parte il pericolo delle malattie, significa per noi la catastrofe, mentre nel Terzo Mondo miliardi di persone rimangono allo stesso livello di prima.
E' nei loro paesi che occorre risolvere il problema della fame e non più tardi quello delle malattie.
Ma molti di voi sono degli irresponsabili: i morti per fame e per malattie interessano solo per commuovere il popolo, per la vostra propaganda per il potere, e sperando sempre in una brillante carriera.
L' U.D.S. indipendente, è rappresentato da chi si è sempre sacrificato per la libertà, contro tutte le dittature e per il benessere dei nostri popoli: se anche con mezzi limitati e contro agguerrite volpi politiche di tutti i tempi.
Perciò ama vivere in pace, e intende salvaguardare la sovranità dei nostri popoli, sul proprio territorio.
Rifiuta di accettare modi di vivere primitivi, non possibili da condividere con noi di civiltà attuale.
Fa appello ai governanti per varare leggi rigorose per impedire che stranieri dettino leggi e costume nel nostro paese o pretendono di dominare.
L'extracomunitario si deve accettare solo con un contratto di lavoro e che sia a carico totale di chi lo richiede, con le dovute garanzie.
Il destino del mondo islamico è legato al petrolio, che ha i decenni contati.
Perciò tenta di condizionare l'Europa al suo potere, altrimenti inizierà il suo declino. L'Italia, l'Europa devono creare una barriera al pericolo islamico. Per il credente questo è volere divino.
Per il non credente o ateo, significa salvaguardare in modo costante per vivere civilmente.





ALVARO CAPELLI Via Ponchielli n.4 - 48018 Faenza (Ra) Tel. 0546.661136

http://www.alvarocapelli.it